Ristrutturazione di una villa con mansarda di inizio '900

In questa ristrutturazione il soppalco mansardato è stato arricchito con due grandi lucernari e il vetro nel pavimento fa filtrare la luce naturale nella zona giorno sottostante.

L’architetto Rachele Biancalani si è occupata della ristrutturazione di una villa dei primi del Novecento, nel centro di Figline Valdarno alle porte di Firenze, che apparteneva ad un noto medico di campagna ed era conosciuta da tutti i cittadini perché il medico aveva l’ambulatorio proprio al piano terra della casa.

La villa presentava molte finiture originali e, anche se l’aspetto d’insieme era un po’ cupo, si poteva apprezzare lo stile della precedente padrona di casa che aveva fatto scelte di eleganza retrò.

Per non stravolgere il fascino di una casa di questo tipo, la progettista ha restaurato con cura le parti più pregiate dell’abitazione.

La scala, fusione perfetta tra antico e moderno, porta alla mansarda che è stata completamente restaurata in modo da far filtrare più luce naturale.

Grande attenzione, infatti, è stata posta all’illuminazione sia naturale sia artificiale: la progettista ha previsto l’apertura di molte finestre, anche sul tetto, e ha studiato con attenzione la posizione delle lampade da arredo.

Gli interni sono stati progettati rispettando il gusto eclettico dei clienti, che non volevano una casa fredda e asettica: i colori utilizzati sono chiari ma caldi.

Tutti gli ambienti della villa sono molto spaziosi: la cucina e la sala da pranzo misurano 45 metri quadrati, il più piccolo dei tre bagni della casa quasi 8 mq.

La grande cucina al piano terra è posizionata sotto una finestra e ha una grande isola al centro della stanza che ospita i fuochi e la cappa a scomparsa.

La parete della cucina, oltre a ospitare le colonne con i forni e la dispensa, nasconde anche una porta per accedere al disimpegno del piano terra su cui si affacciano una grande camera da letto per gli ospiti, un armadio e il bagno più grande della casa.

La mansarda, realizzata tramite un soppalco, è stata resa più luminosa grazie all’inserimento di due grandi finestre per tetti.

Il vetro nel pavimento del soppalco ha permesso di illuminare con la luce naturale la zona giorno.

Il grande open space sottostante, infatti, prende luce anche dalle finestre per tetti poste in mansarda.

©Photo: Rachele Biancalani

foto autore
Alessandra Marra

Articoli correlati

Vuoi saperne di più su come trasformare il tuo sottotetto in una luminosa mansarda?

Gli interventi più comuni, i professionisti da coinvolgere, i requisiti di legge, i bonus fiscali, l’importanza dell’illuminazione naturale. Nella Guida “Da sottotetto a mansarda” trovi le indicazioni per ristrutturare e dare più valore alla tua casa.

Scarica la Guida Cerchi il supporto di un professionista? Contatta un progettista del Club VELUX

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Realizzazione

Il recupero di una casa antica con mansarda

La sovrapposizione di epoche storiche e stili architettonici diversi caratterizza questa affascinante casa su più livelli e con una luminosa mansarda.

Club progettisti VELUX

E' arrivato il momento di ristrutturare il sottotetto? Trasformalo in una luminosa mansarda. Affidati all'esperienza del Club Progettisti VELUX.

Trova un progettistaSei un progettista? Scopri i vantaggi del Club VELUX