Mansarda con tetto poco pendente – fino a 35°

In Italia la maggior parte delle mansarde sono caratterizzate da un tetto poco pendente, che difficilmente raggiunge i 35° di inclinazione. Ecco alcuni consigli per l'installazione delle finestre su tetti di questo tipo.

Le mansarde con tetto poco pendente sono le più diffuse nel nostro paese.Se il tetto parte dalla quota di calpestio, ovvero dal pavimento, una buona parte della superficie non raggiungerà l’altezza minima abitabile (che dipende dal regolamento edilizio comunale).

Questa zona dovrà essere chiusa con armadi o pareti e non potrà essere utilizzata come vano abitabile.

Come scegliere la finestra più adatta secondo i tipi di tetto

Per scegliere la finestra più adatta, è bene seguire alcuni accorgimenti in funzione della tipologia di tetto presente.

Tetto in laterocemento:

  • non presenta particolari limiti. Con un tetto poco pendente in laterocemento è consigliabile sovrapporre più finestre o scegliere modelli che si sviluppano in lunghezza;
  • il taglio dell’imbotte dovrà essere effettuato in modo che la parte alta sia parallela al pavimento e quella bassa sia perpendicolare. In questo modo si avrà un guadagno in altezza pari allo spessore del tetto e sarà possibile accedere più facilmente alla finestra e ad eventuali mobili posizionati sotto alla stessa.

Tetto in legno:

  • i limiti sono imposti dalla tramatura del tetto e dalle eventuali travi a vista. Questi limiti sono più estetici che costruttivi. Infatti, sostituire una parte del tetto con finestre non comporta alcun problema strutturale, anzi la struttura viene alleggerita;
  • Con un tetto in legno poco pendente è consigliabile distribuire le finestre seguendo gli spazi tra una trave e l’altra, senza tagliare le travi stesse per inserire una finestra più grande, in modo da ottenere una migliore distribuzione della luce;
  • La sovrapposizione e l’affiancamento di finestre sono possibili a seconda della disposizione delle travi.

In generale, nel caso di finestre sovrapposte, quelle superiori dovranno essere elettriche in quanto non accessibili.

A volte, soprattutto quando la pendenza del tetto è particolarmente ridotta, potrà essere necessario, alzare la finestra verso il colmo del tetto per renderla accessibile, perdendo però visibilità verso l’esterno.

L’apertura a bilico è da preferire in caso di tetto poco pendente, in quanto l’apertura a vasistas prevede la maniglia in basso e, soprattutto se la finestra viene posizionata all’altezza minima o in caso di scarsa pendenza, l’accesso potrebbe risultare scomodo.

foto autore
Silvia Torneri

Vuoi saperne di più su come trasformare il tuo sottotetto in una luminosa mansarda?

Gli interventi più comuni, i professionisti da coinvolgere, i requisiti di legge, i bonus fiscali, l’importanza dell’illuminazione naturale. Nella Guida “Da sottotetto a mansarda” trovi le indicazioni per ristrutturare e dare più valore alla tua casa.

Scarica la Guida Cerchi il supporto di un professionista? Contatta un progettista del Club VELUX

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Club progettisti VELUX

E' arrivato il momento di ristrutturare il sottotetto? Trasformalo in una luminosa mansarda. Affidati all'esperienza del Club Progettisti VELUX.

Trova un progettista Sei un progettista? Scopri i vantaggi del Club VELUX