Ultimo piano in piena luce

La zona industriale di Verona, adiacente al centro della città, da cui la separano poche centinaia di metri, è oggetto in questi ultimi anni di un piano di riqualificazione che coinvolge quella che una volta era la grande area adibita a Magazzini Generali, di fronte alla Fiera.

Oltre all’area dei Magazzini vera e propria, nella zona vengono recuperati anche molti edifici circostanti, tutti interventi che contribuiscono a valorizzare il quartiere e a dargli nuova vita. Tra questi ci sono anche alcuni edifici storici, come questa casa in linea di fine ‘800, il cui sottotetto è stato oggetto di una recente ristrutturazione.

CIMG5536
L’esterno della casa, con il sottotetto prima dell’intervento di recupero.

Si tratta di un bilocale con ingresso nel soggiorno/salotto, angolo cottura dal quale si esce nel terrazzino ricavato nel tetto, una camera matrimoniale, un disbrigo e un bagno, per una superficie di circa 60 mq più il terrazzino di circa 5 mq.

Interventi principali

Si è partiti da una mansarda grezza, all’ultimo piano della casa in cui il piano terra e il primo erano già stati oggetto di un intervento di ristrutturazione, una decina di anni fa. In questo spazio mansardato è stato fatto un recupero del tetto, mantenendo a vista le vecchie travi esistenti e inserendo delle nuove finestre per tetti per avere più luce. Il sottotetto è stato diviso in più locali e sono stati realizzati gli impianti, creato un bagno, è stato posato il pavimento (parquet ovunque) e sono stati realizzati i serramenti interni. Inoltre, grazie a un taglio del tetto, è stato ricavato un terrazzino a vasca a cui si accede dall’angolo cottura. Tutti gli interventi hanno beneficiato della detrazione fiscale del 50%.
Gli ambienti risultano moderni e luminosi, ma se osservati bene parlano della loro storia nelle forme e in piccoli dettagli, come le travi del tetto o l’originale colonna di mattoni, recuperata in cucina.

DSC_0374
La colonna in mattoni tra angolo cottura e zona giorno

Per sfruttare al meglio lo spazio sono state costruite delle armadiature su misura nei punti più bassi del tetto.

DSC_0339
La porta dell’armadio nella parte bassa del tetto

I colori della mansarda sono molto chiari, bianco e grigio, per avere il massimo di luminosità, a cui sono stati aggiunti dei mobili e dei complementi in giallo e turchese, così da dare un tocco di colore e personalità.

Finestre VELUX

Uno dei punti forti del recupero è stato l’inserimento delle finestre per tetti: prima la soffitta era un ambiente unico, scarsamente illuminato da una piccola finestra verticale e dalla luce che entrava dal rosone, posizionato dove poi è stata ricavata la camera da letto.

È stato quindi necessario un intervento sul tetto per l’inserimento di nuove finestre in modo da portare luce e ricircolo d’aria: ora gli ambienti sono molto luminosi, ogni stanza riceve luce dalla almeno una finestra e è possibile modulare la luce grazie alle tende e alle tapparelle.

DSC_0318
La finestra elettrica in camera da letto con la tapparella parzialmente abbassata

Vista la notevole pendenza del tetto – caratteristica non molto comune in Italia – e l’impossibilità di accedere manualmente alle finestre, si è scelto di utilizzare delle finestre per tetti VELUX INTEGRA elettriche per tutti gli ambienti di casa, tranne nel salotto, dove il tetto è esposto a sud, è meno pendente e facilmente accessibile. Qui infatti è stata inserita una finestra manuale abbinata a una tenda esterna parasole e una tenda interna filtrante a rullo. Tutte le finestre sono con anima in legno e finitura bianca, così da integrarsi perfettamente con le assi dipinte di bianco del tetto.

Nella camera da letto è stata inserita una finestra VELUX INTEGRA elettrica abbinata a una tenda interna filtrante plissettata INTEGRA elettrica e a una tapparella INTEGRA elettrica. Nel disbrigo è presente una finestra VELUX INTEGRA elettrica, sempre con tapparella INTEGRA elettrica. Anche quella del bagno è una finestra INTEGRA elettrica.

Le finestre INTEGRA, dotate di control pad, sono un vantaggio soprattutto a livello di comfort, in quanto possono essere programmate per aprirsi e chiudersi ad orari prestabiliti, permettendo ad esempio di ventilare gli ambienti durante il giorno, anche quando non si è in casa, per ritrovare un clima più confortevole la sera, quando si rientra.

Clima interno

Nell’appartamento è presente un impianto di condizionamento, ma l’uso delle schermature solari nei periodi più caldi dell’anno (tende esterne e tapparelle), una buona coibentazione del tetto e il ricambio d’aria notturno con l’effetto camino provocato dalle aperture situate a diverse altezze (e l’apertura della porta che guarda verso il terrazzino a nord) rendono gli ambienti vivibili anche nel periodo estivo.

Tags:

foto autore
Silvia Torneri

Vuoi saperne di più su come trasformare il tuo sottotetto in una luminosa mansarda?

Gli interventi più comuni, i professionisti da coinvolgere, i requisiti di legge, i bonus fiscali, l’importanza dell’illuminazione naturale. Nella Guida “Da sottotetto a mansarda” trovi le indicazioni per ristrutturare e dare più valore alla tua casa.

Scarica la Guida Cerchi il supporto di un professionista? Contatta un progettista del Club VELUX

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Club progettisti VELUX

E' arrivato il momento di ristrutturare il sottotetto? Trasformalo in una luminosa mansarda. Affidati all'esperienza del Club Progettisti VELUX.

Trova un progettistaSei un progettista? Scopri i vantaggi del Club VELUX