Un attico bianco e blu con soppalco a Cagliari

Blu cobalto, rosso porpora, tanta luce naturale e spazi sapientemente armonizzati caratterizzano questo attico con soppalco a Cagliari.

Questo attico, situato al primo e ultimo piano di un edificio storico nel quartiere Castello di Cagliari, nel punto più alto e antico della città, è stato ristrutturato dagli architetti Mauro e Matteo Soddu.

open space

Destinato a ospitare turisti per brevi soggiorni, è stato integralmente ristrutturato con un restyling in cui il contemporaneo e gli anni cinquanta (su richiesta dei committenti) convivono, legati da accenti cromatici (culminanti nel blu cobalto), geometrie taglienti e dall’assenza di elementi separatori.

open space

Lo spazio di circa 50 mq a doppia altezza è un open space in parte soppalcato, capace di accogliere fino a cinque ospiti. Nella sua originale conformazione l’appartamento comprendeva una cucina di circa 11 mq e un bagno di 3,5 mq.

open space

La cucina, di un blu acceso come tutti gli arredi su misura presenti, è un tutt’uno con la scala: la finitura del top e il fondale è la medesima (ferro trattato) e il piano di lavoro coincide con la quota di una pedata.
La presenza di diverse essenze lignee (travi, tavolato, infissi, pavimentazione del soppalco), dovuta a interventi passati distribuiti nel tempo, è stata uniformata con una pittura bianca, contribuendo ad un aumento generale della luminosità.

ingressoPrecedentemente orientata verso la parete cieca, la zona living si rivolge ora al tavolo da pranzo, creando un unicum che invita alla convivialità. Coordinato con la colorazione porpora di parte del pavimento, il divano letto del living volge le spalle a una parete rivestita con un’originale carta da parati. Una texture naturalistica, ricca di ibiscus e pappagalli che richiama i colori degli arredi presenti nell’appartamento. La carta da parati prosegue fin sopra il soppalco, rafforzando il concetto di continuità, e diventando una quinta del letto matrimoniale.

camera da letto
Al piano soppalcato, che si estende su 22 mq, si giunge mediante la scala con una balaustra in vetro e montanti in ferro nero (abbinato a una trave strutturale esistente).

open space

La zona notte è protetta dalla balaustra in vetro che consente di affacciarsi sulla zona living sottostante in tutta sicurezza.

camera da letto

Alla stanza matrimoniale si affianca una zona relax con un divano letto e alcune armadiature, che celano un ripostiglio ricavato sopra il bagno di servizio.

soppalco

Il nuovo bagno di 11 mq presenta un’originale pianta triangolare ed è caratterizzato dal color porpora che avvolge pareti, pavimentazione e top dei lavabi.

bagno

©Photo: Cédric Dasesson

foto autore
Alessandra Marra

Vuoi saperne di più su come trasformare il tuo sottotetto in una luminosa mansarda?

Gli interventi più comuni, i professionisti da coinvolgere, i requisiti di legge, i bonus fiscali, l’importanza dell’illuminazione naturale. Nella Guida “Da sottotetto a mansarda” trovi le indicazioni per ristrutturare e dare più valore alla tua casa.

Scarica la Guida Cerchi il supporto di un professionista? Contatta un progettista del Club VELUX

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Club progettisti VELUX

E' arrivato il momento di ristrutturare il sottotetto? Trasformalo in una luminosa mansarda. Affidati all'esperienza del Club Progettisti VELUX.

Trova un progettista Sei un progettista? Scopri i vantaggi del Club VELUX