Una mansarda in Sicilia

L’edificio è uno dei pochi esempi di architettura sopravvissuti al terremoto del 1908 di Messina, Sicilia.

Il progetto del 2011 di David Perri, un architetto di Messina, conserva tutti gli elementi esistenti del passato: le scale in marmo, le mattonelle del pavimento di cemento fatti a mano, il tetto con le capriate in legno, le parentesi graffe strutturali che dopo il terremoto sono servite a mantenere l’edificio sicuro. Nel 1800 case e negozi erano spesso nello stesso edificio e già dal momento in cui si varca l’ingresso è chiaro come questa casa sia legata ad un modo tradizionale di vivere del passato.

Il tetto restaurato

L’elemento principale dello spazio interno è certamente il tetto alto con le sue capriate in legno che inonda l’intero spazio di luce attraverso le quattro nuove finestre. Il restauro del tetto ha consentito, grazie alla notevole altezza ottenuta, di creare dei soppalchi che permettono di posizionare le stanze su vari livelli.

Tetto
Tetto

La zona giorno

Lo spazio principale è a doppia altezza e contiene diversi elementi: l’ingresso con la sua lunga scalinata , la zona giorno e la TV, la zona pranzo con un grande tavolo e la cucina lineare parzialmente nascosta.

Zona giorno e cucina
Zona giorno e cucina

Dalla zona giorno e dalla cucina si può accedere ad un ampia terrazza di 60 mq disposta su due livelli diversi. Parte della terrazza è ombreggiata da un traliccio metallico che ospita anche un grande bancone, come estensione della cucina e che crea una continua tra spazi interni ed esterni.

La SPA

Una parte del piano terra è stata concepita come una piccola SPA con uno spazio aperto non convenzionale e rilassante. Sono presenti una grande cabina armadio e una zona dell’acqua che comprende due lavabo e una grande doccia aperta alla stanza. Questi elementi si fondono in un unico spazio che diventa una vera e propria area relax dove si può riposare, leggere, pensare e prendersi cura di se stessi.

portosalvo 08
Zona armadi e spa

La zona notte

La parte superiore della casa, che si affaccia sul piano inferiore, ospita la zona notte, con due camere e uno studio. A ogni stanza si accede con una scala dedicata.

La camera da letto principale sfrutta la doppia altezza ed è costruita su due livelli differenti.  Lo studio si affaccia sulla doppia altezza e può anche essere utilizzato come una camera per gli ospiti. Un’altra grande camera da letto si trova sul soppalco costruito sopra la cucina.

Vista dalla zona notte
Vista dalla zona notte

Materiali e colori naturali

Materiali naturali e colori tenui hanno un dialogo perfetto con l’edificio. Pareti bianche, mobili in compensato, piallato a mano, pavimenti in parquet, scale in metallo bianco e superfici in resina grigia per i bagni e la cucina creano un’atmosfera rilassante all’interno dei 180 metri quadrati di casa.

David Perri Architect
mail: info@davidperri.com
website: http://www.davidperri.com
 
Photographer: Peppe D’Urso
website: http://www.peppedurso.com
foto autore
Silvia Torneri

Vuoi saperne di più su come trasformare il tuo sottotetto in una luminosa mansarda?

Gli interventi più comuni, i professionisti da coinvolgere, i requisiti di legge, i bonus fiscali, l’importanza dell’illuminazione naturale. Nella Guida “Da sottotetto a mansarda” trovi le indicazioni per ristrutturare e dare più valore alla tua casa.

Scarica la Guida Cerchi il supporto di un professionista? Contatta un progettista del Club VELUX

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Club progettisti VELUX

E' arrivato il momento di ristrutturare il sottotetto? Trasformalo in una luminosa mansarda. Affidati all'esperienza del Club Progettisti VELUX.

Trova un progettista Sei un progettista? Scopri i vantaggi del Club VELUX