Arredare la mansarda con materiali naturali

Complementi per la mansarda dai toni caldi, raffinati, piacevoli al tatto e progettati per il comfort e il benessere. Un design raffinato che si esprime attraverso accostamenti inediti.

Dopo anni di freddo high tech e minimalismo spinto, si è arrivati al momento di una nuova concezione del lusso che punta più all’essenziale e alla sobrietà. Uno stile che si orienta al benessere e alla tradizione per circondarsi di un ambiente accogliente e decisamente più caldo.

Si parte dall’utilizzo dei materiali naturali, sempre più richiesti anche per arredare le case in città: contrasti fra linee innovative e materiali tradizionali come legno, bambù, rattan, pietra, rafia, su cui si misurano i designer alla ricerca di inedite soluzioni e applicazioni.

Un nuovo linguaggio d’arredo che risponde al gusto e alle necessità attuali di vivere in mansarde e abitazioni accoglienti in grado di offrire una concreta sensazione di benessere. La scelta ricade quindi su mobili e complementi d’arredo che riescano a scaldare l’ambiente e che sappiano interpretare il gusto contemporaneo con originalità: tonalità neutre e accostamenti armoniosi per un arredamento lussuoso e sobrio allo stesso tempo.

Qualcuno lo definisce nuovo stile country, ma non dovete pensare alle sontuose residenze di campagna anglosassoni dove imperversano decori e colori pastello. Quello di riferimento è, invece, il design scandinavo, razionale e attento alla pulizia delle linee, ma interpretato attraverso un temperamento e un’esuberanza decisamente più latini.

Per questo vengono ripresi valori artigianali, come la lavorazione a intreccio per i mobili rivestiti in fibre naturali con i quali si propongono abbinamenti innovativi, dando libertà creativa ai designer, che plasmano le materie prime progettando complementi adatti a caratterizzare gli ambienti della mansarda e della casa, che possano coniugare funzionalità, design e appagare il senso estetico e non solo.

La mansarda e la casa vanno vissute come il luogo dove il comfort e benessere sono predominanti e dove ritrovarvi dopo una giornata stressante. Riportare a valori umani le abitazione rientra quindi nel trend del design attuale per il desiderio diffuso di esprimersi attraverso la casa e immergersi in un luogo che si possa sentire realmente proprio.

Oltre al piacere sensoriale che regalano, i materiali naturali sono anche parte integrante di un modo di vivere green, che cerca di rendere migliore la qualità della vita senza rinunciare però al design.

Il legno

Il legno è l’elemento più caldo e piacevole al tatto ed è in grado di esprimere un legame diretto con la natura. I legni duri provengono dalle regioni temperati e tropicali, sono compatti e resistenti e sono anche i più costosi.
Il compensato che si ottiene dalla sovrapposizione di fogli di legno incollati l’uno sull’altro, è particolarmente adatto alle superficie curve.
L’MDF è formato da polvere di legno legata con resine, grazie alla superficie liscia, ben si adatta alla laccatura e si utilizza per gli arredi su misura.
Per rendere più resistente il legno ci sono varie finiture: il mordente modifica il colore, ma lascia visibile le venature; lo sbiancante elimina i pigmenti e smorza il colore, ma richiede un’ulteriore finitura con olii, cera e smalto trasparente.

La pietra

Molto rivalutata negli ultimi tempi, offre una grande scelta di tinte e superfici.
La pietra nell’arredamento trova utilizzo nella realizzazione di piani per tavoli e cucine, per mensole e lavabi, oltre che come rivestimento.
Le pietre porose vanno levigate per evitare l’infiltrazione di macchie e sporco.

Le fibre naturali

Rattan: palma rampicante o canna d’India il cui legno si usa per la fabbricazione di mobili, ma anche di canne da pesca
Midollino: midollo del giunco che viene essiccato e intrecciato per realizzare mobili.
Bambù: sono così chiamate diverse graminacee con fusto a legno cavo nodoso cilindrico. È molto resistente e flessibile.
Rafia: si ricava dalla palma da rafia originaria del Madagascar e delle coste orientali dell’Africa. Predilige ambienti palustri e le sponde dei fiumi. Fra le palme è quella con le foglie più grandi. La rafia è elastica e resistente e si utilizza intrecciata per realizzare oggetti e mobili.
Pulut: Sottile canna utilizzata intera. È molto resistente, ideale per gli esterni.
Croco: pianta indonesiana di cui si utilizzano le canne tagliate a metà.

foto autore
Stefania Girelli

Vuoi arredare la tua mansarda e ripensarne gli spazi in modo più funzionale?

Se vuoi dare un nuovo look alla tua mansarda e rivedere la disposizione degli spazi, contatta un esperto del Club Progettisti VELUX che saprà fornirti le migliori soluzioni per rinnovare la tua mansarda.

CONTATTA UN PROGETTISTA Oppure scopri di più nella sezione Crea spazio in casa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Realizzazione

Arredare la mansarda con materiali naturali

Complementi per la mansarda dai toni caldi, raffinati, piacevoli al tatto e progettati per il comfort e il benessere. Un design raffinato che si esprime attraverso accostamenti inediti.

Club progettisti VELUX

E' arrivato il momento di ristrutturare il sottotetto? Trasformalo in una luminosa mansarda. Affidati all'esperienza del Club Progettisti VELUX.

Trova un progettista Sei un progettista? Scopri i vantaggi del Club VELUX