Una favolosa mansarda affacciata su Milano

Un favoloso sottotetto affacciato su Milano. Importanti interventi di recupero ne hanno ampliato gli spazi con l'apertura verso l'esterno e il conseguente ingresso di luce naturale.

Ci troviamo a Milano in compagnia dell’architetto Florulli che ha progettato il recupero di questo splendido sottotetto, trasformandolo in un’abitazione luminosa, accogliente e di grande fascino, con un’insolita vista sullo skyline metropolitano del capoluogo lombardo.

L’applicazione della legge regionale sul recupero dei sottotetti, presente in molte regioni italiane, ha permesso a molte persone di ampliare la superficie dei propri appartamenti e di migliorarne la condizione abitativa.

Si tratta di interventi interessanti perché richiedono un approccio tecnico diverso rispetto a quello sui nuovi edifici. Infatti è indispensabile utilizzare strutture leggere che non appesantiscano l’impianto portante dell’edificio preesistente. Per questo sottotetto è stata scelta una copertura in legno assemblato a secco che ha permesso di ottimizzare i costi e i tempi di realizzazione. In fase progettuale è stato fondamentale definire la dimensione e la dislocazione delle superfici finestrate in modo da integrarle con semplicità alla struttura del tetto.

Organizzazione degli spazi e illuminazione

Al piano inferiore gli alloggi erano piuttosto angusti e prevalentemente orientati a nord. Le camere da letto sono state quindi disposte nei due locali a sud mentre il grande spazio a nord è diventato la zona giorno.

L’esposizione non era delle migliori quindi si è deciso di illuminare gli ambienti con la luce zenitale proveniente da una finestra VELUX collocata nella prima porzione di sottotetto recuperata.

Camera con finestre affiancate

Nel successivo intervento sulla parte esposta a nord si è creata un’ampia zona soggiorno, oggi camera dei bambini, dotata di bagno e ripostiglio, illuminati su tutto il lato dal sistema di 7 finestre VELUX affiancate. L’immagine che si è ottenuta è quella di una grande vetrata su Milano.

La vetrata su Milano
La vetrata su Milano

Una possibilità insolita per una ristrutturazione, più frequente invece nei nuovi edifici, è stato l’abbinamento degli elementi verticali VELUX con le finestre posizionate sulla falda. Si è ottenuto così un duplice vantaggio: estensione della visuale e maggiore entrata della luce. I colori sono stati scelti per ampliare i volumi: tonalità che ben si sposano con i materiali naturali come il legno e in sintonia con il rivestimento dei termoconvettori posizionati al di sotto delle finestre.

Luce dal tetto che accende i colori

Nella zona a doppia altezza questa soluzione non è stata adottata ma è stata inserita una finestra automatizzata che illumina il locale sottostante e lascia filtrare la luce nella stanza da bagno. Inoltre è stato inserito un automatismo che aziona la finestra fuori portata, in modo che reagisca alle condizioni atmosferiche, garantendo la chiusura automatica in caso di maltempo.

La luce che scende dall’alto attraverso il pozzo di luce della doppia altezza, oltre a illuminare il bagno e i locali sottostanti, accende i colori della casa, riflettendosi sulla betulla della boiserie, sul pavimento di graniglia rosso Verona valorizzando i colori delle pareti e dei pannelli scorrevoli che delimitano i vari ambienti.

La sala da pranzo colorata illuminata dalla luce che arriva dal soffitto
La sala da pranzo colorata illuminata dalla luce che arriva dal soffitto

Un ambiente caldo e accogliente

La luce e i piani della casa sono stati i temi principali del progetto e i punti di partenza per enfatizzare le sovrapposizioni e i giochi di spazio creati dalle diverse altezze.

Anche per gli elementi decorativi, la scelta è caduta su complementi funzionali che rendono l’appartamento vivo e accogliente e non freddo e asettico.

Luce dall'alto
Luce dall’alto

Nell’ambiente sottotetto, le finestre veicolano una grande quantità di luce naturale che raggiunge anche i locali sottostanti. Nei mesi invernali tutti gli spazi beneficiano della luce naturale; nei mesi estivi invece il calore è tenuto sotto controllo grazie alle tende esterne, mentre la grande quantità di luce viene filtrata dalle tende interne. I

l colore chiaro dei tendaggi, con un effetto trasparente impreziosito dalla tramatura color terracotta, unisce la funzionalità all’aspetto decorativo. In questo contesto, le tende esterne assolvono due importanti funzioni: permettono un controllo ottimale del calore, con un abbattimento in estate del 40% del calore percepito all’interno della stanza e, nel contempo, preservano la vetrata dal surriscaldamento e dall’usura di tutta la finestra.

foto autore
Silvia Torneri

Vuoi saperne di più su come trasformare il tuo sottotetto in una luminosa mansarda?

Gli interventi più comuni, i professionisti da coinvolgere, i requisiti di legge, i bonus fiscali, l’importanza dell’illuminazione naturale. Nella Guida “Da sottotetto a mansarda” trovi le indicazioni per ristrutturare e dare più valore alla tua casa.

Scarica la Guida Cerchi il supporto di un professionista? Contatta un progettista del Club VELUX

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Club progettisti VELUX

E' arrivato il momento di ristrutturare il sottotetto? Trasformalo in una luminosa mansarda. Affidati all'esperienza del Club Progettisti VELUX.

Trova un progettistaSei un progettista? Scopri i vantaggi del Club VELUX