Il recupero di un antico edificio con mansarda

La ristrutturazione di una vecchia casa abbandonata per decenni riporta alla luce la mansarda e si concentra sull'illuminazione naturale degli spazi.

La “Tre Cuspidi Chalet” è un edificio situato a Braga, tipico dell’architettura portoghese del 19° secolo. Per molto tempo è rimasto abbandonato e inutilizzato.

esterno

L’edificio è particolarmente soleggiato sui due fronti e gode di un’ottima esposizione alla luce naturale per tutto il giorno.

open space

L’edificio ha attraversato una lunga fase di declino durata per circa 120 anni, in cui sono stati effettuati solo piccoli interventi non qualificati. Questi hanno portato a un’eccessiva compartimentazione degli ambienti, che di fatto li ha chiusi alla luce.

sottotetto

Anche la facciata è stata abbandonata nel tempo e sono addirittura stati inseriti dei moderni serramenti in alluminio.

esterno

La scala interna dell’edificio era malandata e cadente. I muri erano pieni di umidità e di muffa.

scala

L’obiettivo della riqualificazione dello studio di architettura Tiago do Vale Arquitectos che ha preso in carico il progetto di ristrutturazione era quello di chiarire le funzioni dei diversi spazi dell’edificio, riportandolo alla sua immagine originale, soprattutto al suo rapporto iniziale con la luce.

scala

La facciata è stata restaurata ripristinando le cornici delle finestre in legno originali.

esterno

L’interno è stato recuperato valorizzando la distribuzione spaziale, i pavimenti in legno originali, le strutture del soffitto e la scala.

scale

Proprio la scala, con la sua geometria, crea delle particolari relazioni visive tra i piani e consente alla luce naturale di penetrare verso il basso dai livelli superiori.

camera da letto

Rifiutando la divisione per compartimenti è stato possibile creare degli spazi aperti che permettono alla luce naturale di diffondersi uniformemente e di entrare negli spazi durante tutto il giorno.

cucina

La luce entra dalla cucina al mattino, dalla finestra per tetti sulla scala e dal soggiorno nel pomeriggio.

disimpegno

Salendo all’ultimo piano si raggiunge la zona notte in cui è protagonista il tetto. La struttura è stata mantenuta come era in origine, anche se dipinta di bianco e sono state inserite alcune finestre per tetti per migliorare la luminosità.

camera da letto

Sempre in mansarda si trovano una cabina armadio e un bagno luminoso.

bagno

La struttura del pavimento e del tetto appaiono nei loro colori naturali. Il bianco bianco è ripetuto su pareti e soffitti, a cui si alterna con il color legno.

living

©Photo: Joao Morgado – Architecture Photography

foto autore
Alessandra Marra

Vuoi saperne di più su come trasformare il tuo sottotetto in una luminosa mansarda?

Gli interventi più comuni, i professionisti da coinvolgere, i requisiti di legge, i bonus fiscali, l’importanza dell’illuminazione naturale. Nella Guida “Da sottotetto a mansarda” trovi le indicazioni per ristrutturare e dare più valore alla tua casa.

Scarica la Guida Cerchi il supporto di un professionista? Contatta un progettista del Club VELUX

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Club progettisti VELUX

E' arrivato il momento di ristrutturare il sottotetto? Trasformalo in una luminosa mansarda. Affidati all'esperienza del Club Progettisti VELUX.

Trova un progettista Sei un progettista? Scopri i vantaggi del Club VELUX