Mansarda.it

Apertura finestra

Come fare per fermare la condensa in mansarda

get_the_author(); by | 20/12/2013 | in Come fare

La condensa è un fenomeno naturale collegato all’evaporazione dell’acqua presente nell’aria.

A temperature elevate, l’aria assorbe il vapore acqueo fino alla saturazione e aumenta il suo volume. Raffreddandosi, l’aria espelle il vapore che, a contatto con una superficie più fredda, si condensa trasformandosi in gocce d’acqua.

L’umidità in casa

I fenomeni di condensa, vista la struttura delle moderne abitazioni, sono sempre più comuni. Questo è legato a due fattori: quantità d’acqua presente nell’aria e temperatura.

Un metro cubo d’aria, ad esempio, alla temperatura di zero gradi può contenere un massimo di 4 grammi di acqua; a una temperatura di venti gradi ne contiene 15.

In una abitazione l’umidità ha origini diverse. Una famiglia media genera infatti circa 15 litri di acqua al giorno che vengono prodotti in cucina, nelle stanze da bagno, dalle persone stesse, dai vestiti.

Nella case di nuova costruzione, inoltre, il problema della condensa è accentuato dal fatto che i muri contengono un’elevata umidità: per eliminarla è necessario un periodo molto lungo di riscaldamento costante.

119145-01-XXL

Le cause della condensa

Isolamento termico e tenuta all’aria

I fenomeni di condensa, vista la struttura delle moderne abitazioni, sono sempre più comuni. Le vetrate bassoemissive, gli elevati standard di isolamento e la tenuta all’aria dei nuovi edifici ostacolano la dissipazione del calore verso l’esterno, trattenendo l’umidità all’interno dei locali.

La regolazione dell’umidità va quindi gestita attivamente, con un’adeguata e regolare aerazione delle stanze e mantenendo una temperatura ambiente corretta.

La condensa sulle finestre

Le finestre per tetti VELUX sono prodotti contraddistinti da eccellente qualità, tuttavia anch’esse possono presentare condensa in superficie. Non si tratta di un difetto: la presenza di acqua condensata è un fenomeno del tutto simile alla rugiada, che si forma quando l’aria calda e umida reagisce al contatto con una superficie più fredda e l’acqua in eccesso presente nell’atmosfera si deposita sull’erba.

Il motivo per cui la condensa appare principalmente sulle vetrate delle finestre dipende dal fatto che queste hanno una temperatura più bassa rispetto a quella della stanza.

108594-02-XXL

Consigli per ridurre l’umidità nell’aria

Non asciugare la biancheria all’interno della casa se non con un cambio d’aria sufficiente (finestre, aspiratori, deumidificatori, ecc.). Chiudere le porte mentre si cucina o si fa la doccia. Limitare il numero di piante nella stanza. Se possibile non utilizzare umidificatori per ambienti e per termosifoni. Disporre l’arredamento in modo da garantire un’adeguata circolazione dell’aria tra mobili e pareti.

Mantenere il giusto equilibrio tra temperatura e umidità relativa. Ventilare frequentemente in modo da sostituire l’aria interna ricca di vapore con quella esterna povera di vapore. Posizionare correttamente i termosifoni in modo che il calore lambisca l’intera superficie vetrata. Ridurre la trasmittanza termica della finestra per mezzo di vetrate funzionali o protezioni per esterno.

Aerazione regolare

Per evitare la formazione di condensa, la temperatura e l’umidità dell’ambiente vanno tenute il più possibile costanti: abitare sano significa mantenere nei locali una temperatura ambiente di circa 20-21 °C e un’umidità relativa non superiore al 45%.

Per ventilare in modo corretto bisogna spalancare le finestre 3-4 volte al giorno per pochi minuti, creando se possibile una corrente d’aria. In questo modo e soprattutto d’inverno, il rapido ricambio dell’aria interna umida con l’aria esterna più secca avviene in modo rapido ed eficace. In inverno poi è sconsigliato tenere l’aletta di ventilazione sempre aperta, per evitare la formazione di condensa e il congelamento degli elementi in lamiera.

VELUX INTEGRA in cucina

Le finestre elettriche e solari VELUX INTEGRA sono dotate di un control pad touch screen con 8 programmi predefiniti. Fra questi il programma Clima in casa attiva automaticamente la ventilazione naturale 4 volte al giorno per 10 minuti.

TAGS:
le guide di mansarda.it

Commenti

8 commenti

  1. antonio

    come eliminare la condensa che si forma al soffitto nella camera da letto e nel corridoio sopra ce un altro piano e di sicuro nn e l acqua cosa devo fare”’?

    • Silvia Torneri

      Gentile Antonio, cliccando sul link qui di seguito puoi scaricare una guida molto utile, con suggerimenti per limitare la condensa in casa:

      Consigli per evitare la condensa

      Spero che con i nostri consigli tu possa risolvere il problema! Un saluto. Silvia Torneri – Redazione Mansarda.it

  2. Salvatore

    Salve, segnalo il mio problema: ho una parete esposta a nord che è interamente umida al tal punto che sembra bagnata. Non posso intervenire dall’esterno e ho pensato di incollare un isolante dall’interno e poi applicare sull’isolante un pannello di cartongesso con delle griglie di aereazione. Può funzionare? Grazie

  3. carmelo ciccia

    gentilmente ho un grosso problema di condenza in cucina ho le pareti è il tetto dove ci sono le goccioline di acqua ,sopra la cucina c’è una terrazza cosa dbbo fare per eliminarla. grazie.

    • Gentile Carmelo, sembrerebbe trattarsi di infiltrazioni attraverso la terrazza. Ti consigliamo di far verificare la situazione del pavimento e la coibentazione da un pavimentista. Speriamo che tu possa risolvere il tuo problema! Silvia Torneri – Redazione CasaLuce

  4. pino converso

    salve ho un grosso problema per quando riguarda la condensa nelle camere da letto sto sempre ad asciugare i balconi e apro tutto per cambiare l’aria ho bucato i muri mettendo delle griglie per arieggiare ma non ho risolto niente sto sempre a pulire il nero che si forma nei muri si è rovinata la pittura in poche parole vorrei un consiglio per risolvere questo fastidioso e grande problema. grazie

  5. fabrizio

    vorrei sapere gentilmente il motivo per cui si sono formate delle gocce di acqua nell’intercapedine di casa sotto il pavimento di cemento della casa stessa pavimento che coincide con una terrazza che da su un giardino il cui muro di contenimento va a finire nell’intercapedine. Forse essendo stata chiusa per molto tempo l’intercapedine non e’ stata ben aerata.Vorrei secondo voi un consiglio o una spiegazione grazie.

Lascia un commento

Mansarda.it è un sito VELUX. © 2015 Tutti i diritti riservati | Privacy Policy Mansarda.it - © 2015 VELUX | Privacy ^ Torna su