foto autore
Elena Liziero

Detrazione del 65% e 50% per la riqualificazione energetica

Per il 2018 la detrazione per la sostituzione di finestre comprensive di infissi, comprese le finestre per tetti VELUX, è pari al 50%, fino a un valore massimo di 60.000 euro.

La detrazione fiscale per la riqualificazione energetica degli edifici, stabilita per la prima volta dalla Finanziaria del 2007 e più volte rivista nel corso degli anni, con l’approvazione della Legge di Stabilità 2018, è prorogata fino al 31 dicembre 2018.

Riassumendo, sulle spese sostenute dal 1 gennaio 2018 al 31 dicembre 2018, per gli interventi di riqualificazione energetica di edifici già esistenti, spetta una detrazione del 65% o del 50% secondo il tipo di interventi effettuati. Percentuale che passerà al 36%, per i pagamenti effettuati dal 1º gennaio 2019, cioè quello ordinariamente previsto per i lavori di ristrutturazione edilizia, in assenza di ulteriori proroghe. Dal 2015, è stata estesa l’agevolazione anche all’acquisto e posa di schermature solari, quindi anche tende ed oscuranti esterni per finestre per tetti.

Per il 2018 la detrazione per la sostituzione di finestre comprensive di infissi, comprese le finestre per tetti VELUX, è pari al 50%, fino a un valore massimo di 60.000 euro.

La condizione per usufruire dell’agevolazione è che siano rispettati i requisiti di trasmittanza termica U, espressa in W/m2K.

Detrazione 50% e finestre per tetti VELUX
Chi vuole sostituire vecchie finestre per tetti con finestre a risparmio energetico può eseguire i lavori senza chiedere alcun tipo di permesso. L’importante è che gli infissi sostituiti siano della stessa dimensione di quelli precedenti. Non c’è bisogno di consulenza da parte di tecnici, un privato può gestire la pratica in completa autonomia. Serve però la certificazione degli infissi da parte del produttore che nel caso di VELUX è scaricabile dal sito.

A chi spetta la detrazione
I beneficiari della detrazione sono i contribuenti che sostengono le spese per gli interventi di riqualificazione energetica e che possiedono, a qualsiasi titolo, l’immobile oggetto d’intervento (persone fisiche, professionisti, società e imprese), gli inquilini, i condomini, i titolari di un diritto reale sull’immobile e chi detiene l’immobile in comodato. La detrazione spetta anche a familiari e conviventi a patto che sostengono le spese per la realizzazione dei lavori e che fatture e bonifici risultino intestati a loro.

Adempimenti necessari
E’ obbligatorio inviare per via telematica all’Enea (http://efficienzaenergetica.acs.enea.it/), entro 90 giorni dalla fine dei lavori, tutta la documentazione necessaria a seconda della tipologia di intervento (copia dell’attestazione di certificazione o qualificazione energetica, scheda informativa degli interventi realizzati).

Gli interventi ammessi
I lavori che consentono di ottenere l’agevolazione fiscale riguardano la riqualificazione energetica di edifici esistenti e comprendono la sostituzione di finestre e infissi, l’isolamento delle pareti opache, la sostituzione di impianti di climatizzazione invernale con caldaie a condensazione e l’installazione di pannelli solari per la produzione di acqua calda. Per ciascuna tipologia d’intervento è previsto un limite di spesa cha va da 30.000 a 100.ooo euro. Ad esempio per gli interventi di sostituzione degli infissi il limite è di 60.000 euro. 

Come richiedere il contributo
Per usufruire della detrazione del 50% fanno fede le date dei pagamenti che devono essere effettuati nel 2018. I pagamenti devono avvenire esclusivamente tramite bonifico bancario o postale “parlante” in cui siano chiaramente indicati la causale del versamento, il codice fiscale del soggetto che paga e il codice fiscale o partita Iva di chi beneficia del pagamento. L’agevolazione va inserita nella dichiarazione dei redditi insieme ai dati catastali dell’immobile e accompagnata dai documenti giustificativi di spesa. Il rimborso avviene in dieci quote annuali di pari importo.

Scopri come procedere subito alla sostituzione delle tue vecchie finestre per tetti.

Vuoi saperne di più su come funziona il bonus fiscale del 50%?

Ristrutturare il sottotetto costa la metà, grazie alla detrazione IRPEF del 50%. Nella “Guida al bonus fiscale del 50%” troverai tutto quello che c’è da sapere sull’incentivo per gli interventi di ristrutturazione.

Scarica la Guida Cerchi il supporto di un professionista? Contatta un progettista del Club VELUX
Realizzazione

Il recupero di una casa antica con mansarda

La sovrapposizione di epoche storiche e stili architettonici diversi caratterizza questa affascinante casa su più livelli e con una luminosa mansarda.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

I commenti degli utenti

Giancarlo
Sono un privato devo sostituire una finestra velux nella mia mansarda la Sostituzione la faccio io . O diritto alla detrazione del costo della finestre velux acquistata con bonifico Bancario. Ringrazio se mi date una risposta. Rispondi
Silvia Torneri
Gentile Giancarlo, ho inoltrato le tua richiesta al Servizio Clienti di VELUX che ti contatterà via email per rispondere ai tuoi dubbi. Buona giornata. Silvia Torneri – Redazione mansarda.it Rispondi
SAITTA GIUSEPPE
salve devo installare una finestra da tetto x la mansarda , cosa devo fare x avere la detrazione fiscale? Rispondi
Silvia Torneri
Salve Giuseppe, la detrazione fiscale del 65% si ottiene sostituendo un vecchio serramento con uno nuovo più performante e di pari misura. Per ottenere la detrazione del 50% è invece necessario un progetto di ristrutturazione. Non so quale dei due possa essere il suo caso. Buona fortuna! Silvia Torneri - Redazione mansarda.it Rispondi
calianno giuseppe
Nel mio condominio ci sono 5 mansarde dei quali tre pagano le spese di riscaldamento. Tutte hanno comunicazione d'accesso sia internamento che esternamente. Usano i locali come se fossero abitabili, ma non vogliono pagare le spese di condominio. C'è una legge specifica per questi signori furbi? Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Le guide di Mansarda

Scopri tutti i vantaggi del vivere in mansarda