Come trasformare uno spazio nel sottotetto in un home office in 4 mosse

Per ristrutturare un sottotetto e trasformarlo in spazio di lavoro ci sono alcuni punti da valutare in modo da non avere sorprese.


Convertire una soffitta inutilizzata in una nuova stanza è spesso il modo più economico e meno invasivo per aggiungere spazio, soprattutto se hai bisogno di un posto dove lavorare in tranquillità, lontano dalle altre stanze di casa.

Per trasformare uno spazio nel sottotetto in un home office devi valutare alcuni punti, a partire dalle normative.

1. Verifica le norme per trasformare il sottotetto in una stanza

Prima di cominciare con i lavori devi capire se il tuo sottotetto è abitabile e se ha i requisiti necessari per essere trasformato nel tuo ufficio casalingo.

Una mansarda è abitabile se rispetta i parametri indicati dalle normative per il recupero dei sottotetti.

angolo ufficio

Tutte le Regioni richiedono per i sottotetti altezze medie inferiori ai 270 cm indicati dalla normativa nazionale e in molti casi l’altezza media per il locali abitabili è di 240 cm che viene ridotta ulteriormente per i comuni classificati come montani o semi montani.

Inoltre alcune Regioni hanno aggiunto delle deroghe speciali, che rendono abitabili anche soffitte molto basse o che permettono di alzare il colmo del tetto.

Un altro parametro fondamentale per l’abitabilità di un locale riguarda la corretta illuminazione e il giusto riciclo d’aria.

In questo caso la normativa nazionale stabilisce che le finestre devono assicurare un valore di Fattore medio di luce diurna non inferiore al 2% e, che, la superficie vetrata apribile non deve essere inferiore a 1/8 della superficie del pavimento, ma molte regioni l’hanno portato a 1/16, in modo da migliorare il comfort abitativo.

Per avere una stanza ben illuminata meglio arrivare a un Fattore medio di luce diurna del 4/5%.

2. Chiedi il permesso per ristrutturare una mansarda

Il tipo di permesso varia a seconda della tipologia di lavori che devi effettuare.

Se la tua stanza è a posto e devi solo sostituire una finestra per tetti con una più nuova della stessa dimensione, ti basta una semplice comunicazione al Comune.

scrivania con finestra

Se devi fare dei lavori di manutenzione considerati “leggeri“, che non modificano gli elementi strutturali, come la creazione di nuove stanze in cartongesso, il rifacimento degli impianti o la modifica delle dimensioni di un serramento serve una CILA (comunicazione di inizio lavori asseverata).

Nel caso di lavori più pesanti come il rifacimento del tetto, l’apertura di una nuova porta o finestra su muro portante, la creazione di un solaio, il consolidamento di fondazioni, pilastri o travi devi invece richiedere una SCIA (segnalazione certificata di inizio attività).

In ogni caso, prima di iniziare i lavori, fai un controllo con l’ufficio tecnico del tuo Comune per verificare se ci sono normative aggiuntive.

Vuoi vedere come cambia la tua mansarda aggiungendo nuove finestre per tetti?

Prova VELUX Daylight Experience, un servizio di simulazione 3D che con un render ti farà vedere in anteprima la tua stanza con tanta luce naturale.

Richiedi la tua simulazione 3D gratuita

3. Scegli il professionista giusto per la tua ristrutturazione

La scelta delle persone giuste per il lavoro è essenziale per una ristrutturazione.

Un architetto è la persona che è grado di guidarti attraverso il processo di progettazione per trasformare il tuo sottotetto in una stanza funzionale.

progettista VELUX
Progettista VELUX

Prendi in considerazione uno specialista nella ristrutturazione delle mansarde: i progettisti dal club VELUX sono architetti e progettisti esperti nella realizzazione di mansarde che conoscono e sanno come impiegare le finestre per tetti VELUX.

4. Scegli le finestre per tetti adatte

La luce naturale è parte integrante nella trasformazione di una soffitta in una stanza dove lavorare in modo confortevole.

Idealmente, l’area vetrata di una stanza dovrebbe corrispondere ad almeno il 15-20% della superficie totale e con le finestre per tetti puoi illuminare la stanza per tutto il giorno senza dover tener conto dell’orientamento.

studio luminoso

In uno studio le finestre migliori sono quelle a bilico, che possono essere aperte agevolmente anche se sotto ci sono dei mobili. In questo modo puoi posizionare la tua scrivania sotto la finestra per godere della luce diretta e aprirla senza problemi quando ti serve aria fresca.

Per una stanza silenziosa scegli una finestra con la vetrata Performance, che garantisce un eccellente abbattimento del rumore.

Vuoi un consiglio per scegliere le finestre per tetti più adatte alla tua stanza in mansarda?

Un esperto VELUX è a tua disposizione per guidarti nella scelta e rispondere a tutte le tue domande.

Fissa una telefonata gratuita con un consulente VELUX
Vuoi un consiglio per scegliere le finestre per tetti più adatte alla tua stanza in mansarda? Fissa una telefonata gratuita con un consulente VELUX
foto autore
Stefania Girelli

Articoli correlati

Vuoi saperne di più su come progettare una mansarda accogliente e funzionale?

Quali sono i requisiti normativi, come sfruttare la luce naturale e zenitale, come migliorare il comfort in mansarda. Nella guida “Progettare una mansarda” troverai tutto quello che c’è da sapere per dare più valore all’ultimo piano.

Scarica la Guida Cerchi il supporto di un professionista?  Contatta un progettista del Club VELUX

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

ufficio luminoso
Realizzazione

Come illuminare uno spazio per il lavoro da casa

Quando lo spazio scarseggia, lavorare da casa e vita familiare non vanno molto d'accordo. La soluzione? Una stanza inondata dalla luce naturale.

Club progettisti VELUX

E' arrivato il momento di ristrutturare il sottotetto? Trasformalo in una luminosa mansarda. Affidati all'esperienza del Club Progettisti VELUX.

Trova un progettista Sei un progettista? Scopri i vantaggi del Club VELUX