Piano Casa Veneto 2022

Il "vecchio" Piano Casa Veneto, LR 14/2009, è stato sostituito dall'ambiziosa Legge Regionale 14/2019 che punta addirittura al 2050. Ecco quali sono i punti salienti.

Il Piano Casa Veneto 2050 è una legge regionale del 2019 che ha l’obiettivo per i prossimi trent’anni di migliorare la qualità di vita limitando il consumo di suolo e promuovendo l’uso di fonti rinnovabili.

Il nuovo Piano Casa Veneto, in vigore anche nel 2022, non ha in realtà scadenza, e ha questi tre punti fondamentali: ampliamento di edifici esistenti, demolizione e ricostruzione di immobili inefficienti, uso dei crediti edilizi.

Ampliamento di edifici esistenti nel Piano Casa Veneto

“Veneto 2050” è simile al vecchio Piano Casa, ti consente di fare un ampliamento volumetrico, ma, a differenza della vecchia legge, per poter ampliare l’edificio di proprietà devi sempre applicare dei miglioramenti misurabili.

Caratteristiche della tua casa o mansarda per ottenere il Piano Casa

Il nuovo Piano Casa 2050 richiede che la tua casa o mansarda, per poter usufruire degli ampliamenti, abbia queste tre caratteristiche:           

  • deve essere esistente al 6 aprile 2019 (data di entrata in vigore della norma)
  • deve trovarsi in Zona Territoriale omogenea propria
  • la zona deve essere urbanizzata (con strade e servizi infrastrutturali).

Ci sono, invece, delle case che non possono ampliare con il nuovo Piano Casa Veneto, si tratta degli edifici:            

  • vincolati ai sensi del Dlgs 42/2004 (immobili storici o di valore artistico con vincolo)
  • esistenti su aree inedificabili o di pericolosità idraulica
  • strutture commerciali che potrebbero diventare “centri commerciali”
  • abusivi, anche solo parzialmente
  • che abbiano già sfruttato tutto il precedenti Piano Casa (a meno che il volume non sia inferiore a quello ottenibile con la nuova Legge).

In che modo posso fare l’ampliamento

Gli interventi di ampliamento sono consentiti in aderenza all’edificio principale o ad un accessorio staccato, ma anche in sopraelevazione, il recupero del sottotetto e anche il recupero di un volume esistente come un portico, un garage, ecc.

Non è possibile realizzare un ampliamento “staccato” autonomo, mentre si possono ricreare più unità abitative.

Il Piano Casa Veneto 2050 consente di recuperare il tuo sottotetto, ed anche di fare una sopraelevazione della tua abitazione da ristrutturare.

Quali sono gli ampliamenti consentiti dal Piano Casa Veneto

Questa è la parte più interessante, ma anche la più tecnica, per cui sicuramente avrai bisogno di un supporto da parte di un professionista esperto per capire quanto volume in più potrai realizzare.

Grazie al Piano Casa Veneto hai la possibilità di ampliare fino al 15% se porti la casa in classe A1 e usi fonti rinnovabili. Ha la possibilità di un ulteriore 25% se fai quanto previsto dall’allegato A (eliminazione delle barriere architettoniche, aumento delle prestazioni energetiche, miglioramento tecnologico degli impianti, l’uso di fonti rinnovabili, applicazione di sistemi di recupero, realizzazione di tetti verdi).
C’è un ulteriore 20% se utilizzi un Credito Edilizio da Rinaturalizzazione.

Si tratta di un potenziale aumento totale del volume fino al 60%.

Demolizione e ricostruzione edifici

Il Piano Casa Veneto premia ancora di più l’intervento di demolizione e ricostruzione: attenzione, però, non è prevista la demolizione parziale.

Si possono demolire gli immobili che hanno bisogno di essere adeguati agli standard qualitativi, architettonici, energetici, tecnologici, di sicurezza e di tutela delle disabilità.

Non si possono (ovviamente) demolire gli immobili vincolati, quelli tutelati che si trovano in centri storici, in aree di pericolosità idraulica o inedificabili.

Oltre al volume esistente e alla potenzialità edificatorie previste dallo strumento urbanistico esistente, grazie al Piano Casa Veneto 2050, con la demolizione e ricostruzione è possibile aggiungere:

  • fino al 25% portando l’intero edificio in classe A1 e utilizzando fonti rinnovabili
  • fino ad un ulteriore 35% in proporzione a quanto previsto dall’allegato A (eliminazione barriere architettoniche, realizzazione tetti verdi, ecc)
  • fino ad un ulteriore 60% utilizzando in CER (Credito Edilizio da Rinaturalizzazione).

Anche in questo caso, per il calcolo del volume a te consentito, ti consigliamo di avvalerti di un professionista che saprà darti le giuste informazioni, e ti dirà anche se potrai usufruire del Sismabonus o super Sismabonus.

Vuoi ristrutturare il sottotetto approfittando dell’incentivo più vantaggioso di sempre?

Scopri come funziona il super Ecobonus 110%, quali sono i lavori incentivabili e tutti i passaggi da fare.

Scarica la guida al Superbonus 110%
Copia il link e condividi Link copiato!
soppalco ventilato
Realizzazione

4 mansarde con soppalco e luce dall’alto

4 progetti di ristrutturazione di sottotetto con un soppalco che sfrutta il volume in altezza in modo da avere spazi luminosi e ariosi.

Club progettisti VELUX

E' arrivato il momento di ristrutturare il sottotetto? Trasformalo in una luminosa mansarda. Affidati all'esperienza del Club Progettisti VELUX.

Trova un progettista Sei un progettista? Scopri i vantaggi del Club VELUX