I passi fondamentali nella conversione di un sottotetto

Una guida passo-passo di quelle che sono le fasi fondamentali nella ristrutturazione di un sottotetto, dalla verifica dei prerequisiti necessari al rinforzo di tetto e pavimento, dalla creazione di nuovi elementi, come finestre, pareti e scale, fino al punto finale, l'arredamento e la decorazione.

1. Controllare il tetto

Un’ispezione dell’interno del tetto vi fornirà un’idea sulla possibilità di trasformare il sottotetto in una mansarda abitabile. Verificate l’altezza, la facilità di accesso e gli eventuali ostacoli presenti, come camini e serbatoi.

Prima

2. Contattare un progettista

Una volta fatta la prima verifica contattate un progettista per farvi confermare l’idoneità della struttura per la ristrutturazione. Si dovrà anche controllare che l’edificio abbia le caratteristiche adatte per sopportare il carico aggiuntivo derivante dalla conversione.

Una volta accertato che la ristrutturazione è possibile, bisogna far redarre un progetto così da avere anche un’analisi dei costi preliminari.

3. Eliminare quello che non serve

Per cominciare vanno eliminati tutti quelli elementi che possono essere spostati, come eventuali serbatoio dell’acqua e canne fumarie non utilizzate.

4. Controllare i cablaggi

Spesso i vecchi cablaggi elettrici e le tubature devono essere rimossi per essere sostituiti da materiali a norma che seguono la nuova pianta della mansarda. È meglio farlo quando i lavori sono appena iniziati, così da avere campo libero, ma va valutato quali sono necessari per il proseguimento del cantiere.

Prima

5. Rinforzare i pavimenti

Se il vecchio pavimento non è adeguato per sopportare i carichi della nuovo mansarda deve essere rinforzato, soprattutto in prossimità di finestre e porte. Si procede poi alla posa dei tubi idraulici e della canaline per l’impianto elettrico.

6. Isolare i pavimenti

Il pavimento va isolato, acusticamente per evitare i rumori da calpestio e termicamente per rendere la mansarda confortevole in ogni stagione dell’anno.

7. Posare i pavimenti

Una volta inserito l’isolamento è necessario posare il massetto che sosterrà il nuovo rivestimento dei pavimenti.

Se lo spazio in casa non è più sufficiente, ristrutturare il sottotetto è un ottimo modo per ricavare una nuova stanza senza traslocare.

Lavori

8. Rinforzare il tetto

Se il tetto è sostenuto da travi in legno che ingombrano lo spazio utile, queste devono essere rimosse e vanno utilizzati alcuni rinforzi per dare stabilità al tetto.

9. Installare le finestre per tetti

Le finestre per tetti sono il modo più efficace per fare entrare luce naturale. Questo è il momento giusto per montare l’imbotte e installare le nuove finestre, così da chiudere l’ambiente e cominciare con i lavoro di rifinitura

1o. Montare la scala

La scelta di dove installare la scala dipende dalla funzione della mansarda e deve consentire un accesso facile e comodo.

La scala di accesso al soppalco

11. Isolare il tetto

Utilizzate dei buoni materiali per isolare il tetto: con le pareti, il pavimento e delle buone finestre per tetti contribuiranno al benessere della mansarda.

12. Definire la pareti divisorie

Il mio migliore per dividere un sottotetto è utilizzare delle pareti di cartongesso che permettono di effettuare il lavoro più velocemente e di modificare facilmente la disposizione se necessario, in futuro. Montare i montanti, così da definire la posizione delle stanze all’interno della mansarda.

13. Aggiungere le scatole per interruttori e prese

Una volta finite le pareti si passa alle scatole per l’impianto elettrico e al fissaggio di radiatori e impianto idraulico.

Studio

14. Verificare la capacità elettrica

Se la nuova mansarda fa parte di una casa più grande più essere utile mantenere una separazione, installando un nuovo differenziale nel quadro elettrico. In ogni caso verificate se l’impianto ha la capacità di supportare tutte le apparecchiature elettriche o se va aumentata la potenza.

15. Montare il cartongesso

È il momento di posizionare il cartongesso sui montanti, che verrà poi intonacato e verniciato. Per il bagno esistono lastre di cartongesso adatte ad ambienti umidi.

16. Rifinire i bagni

Una volta pronte, le pareti si possono piastrellare o dipingere con vernici adatte ad ambienti umidi e va verificato che tutti gli attacchi siano a posto e funzionanti.

Camera

17. Montare gli elementi idraulici

Con pareti e pavimenti completi, gli elementi idraulici possono essere posizionati e montati. Vanno poi montati e collegati al sistema di riscaldamento centrale i radiatori.

18. Decorare

Una volta montati gli ultimi elementi, lo spazio è ora pronto per essere ammobiliato e decorato.

foto autore
Stefania Girelli

Articoli correlati

Vuoi saperne di più su come trasformare il tuo sottotetto in una luminosa mansarda?

Gli interventi più comuni, i professionisti da coinvolgere, i requisiti di legge, i bonus fiscali, l’importanza dell’illuminazione naturale. Nella Guida “Da sottotetto a mansarda” trovi le indicazioni per ristrutturare e dare più valore alla tua casa.

Scarica la Guida Cerchi il supporto di un professionista? Contatta un progettista del Club VELUX

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Realizzazione

Recuperare il sottotetto e raddoppiare lo spazio

Grazie ad una ristrutturazione attenta, un appartamento su due piani sfrutta appieno il suo potenziale con il recupero del sottotetto come zona notte.

Club progettisti VELUX

E' arrivato il momento di ristrutturare il sottotetto? Trasformalo in una luminosa mansarda. Affidati all'esperienza del Club Progettisti VELUX.

Trova un progettista Sei un progettista? Scopri i vantaggi del Club VELUX