Acquisti la casa dal costruttore? C’è la detrazione Irpef

Fino al 31 dicembre 2017 era attiva la detrazione dall’IRPEF del 50% dell’IVA sull'acquisto di abitazioni di classe energetica A o B acquistate direttamente dalle imprese costruttrici.

La detrazione IRPEF del 50% dell’importo corrisposto per il pagamento dell’IVA sull’acquisto di abitazioni di classe energetica A o B acquistate direttamente dalle imprese costruttrici era in vigore fino al 31 dicembre 2017. Ad oggi non è stata rinnovata.

Queste sono le detrazioni per la casa attive nel 2018. Qui sotto ci sono le informazioni valide solo per chi ha fatto il rogito entro il 31 dicembre 2017.

La detrazione era pari al 50 per cento dell’imposta dovuta e veniva ripartita in 10 quote annuali

Dal 2016 a tutto il 2017 tutti quelli che hanno acquistato direttamente dal costruttore una casa, un appartamento o una mansarda nuove o ristrutturate con classe energetica A o B, ovvero altamente efficienti dal punto di vista energetico, hanno avuto il diritto ad uno sconto IRPEF pari al 50 per cento dell’IVA pagata.

Ecco tutte le caratteristiche richieste per ottenere la detrazione IRPEF sull’IVA:

  • acquistare una nuova casa o una casa ristrutturata direttamente dalla società di costruzione dal 2016 al 31 dicembre 2017
  • la casa doveva rientrare in due specifiche classi energetiche, la classe A o B
  • la casa poteva essere adibita a prima casa o a seconda casa.

Quindi uno sconto che riguardava non solo le prime case ma anche le case vacanza, premiando le costruzioni energeticamente efficienti.

detrazioniEcco qualche esempio per entrambe le tipologie di case. Se si acquistava un’abitazione adibita a prima casa, ad un costo per esempio di 200 mila euro, l’IVA al 4% dovuta era pari a 8.000 euro. Se la compravendita avveniva direttamente attraverso l’impresa costruttrice, si aveva diritto ad uno sconto pari a 4.000 euro, ossia, la metà dell’IVA pagata che sarebbe stata rimborsata in 10 anni con rate di pari importo.

Se si acquistava invece un’abitazione come seconda casa, sempre direttamente dalla ditta costruttrice, ad un costo di 200 mila euro, l’IVA applicata era pari al 10% e pertanto, l’acquirente doveva versare 20.000 euro di IVA. Dal momento però che la Legge di Stabilità aveva previsto questa detrazione, chi aveva i requisiti per accedere al beneficio, aveva diritto ad uno sconto IRPEF pari a 10.000 euro che sarebbero stati rimborsati in 10 anni con rate di uguale importo.

foto autore
Elena Liziero

Articoli correlati

Vuoi saperne di più su come funziona il bonus fiscale del 50%?

Ristrutturare il sottotetto costa la metà, grazie alla detrazione IRPEF del 50%. Nella “Guida al bonus fiscale del 50%” troverai tutto quello che c’è da sapere sull’incentivo per gli interventi di ristrutturazione.

Scarica la Guida Cerchi il supporto di un professionista? Contatta un progettista del Club VELUX

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Realizzazione

La ristrutturazione di una casa di famiglia

Questa antica casa colonica è diventata una accogliente casa di famiglia, calda e confortevole, senza fronzoli ma ben curata, dove le vecchie pietre, combinate a materiali più moderni e l'arredamento eclettico, con mobili vecchi e pezzi di design, hanno dato vita a uno spazio moderno e luminoso.

Club progettisti VELUX

E' arrivato il momento di ristrutturare il sottotetto? Trasformalo in una luminosa mansarda. Affidati all'esperienza del Club Progettisti VELUX.

Trova un progettista Sei un progettista? Scopri i vantaggi del Club VELUX