Certificazione sismica: bonus 65% senza lavori

Anche le spese per ottenere la certificazione statica e sismica degli immobili saranno incentivate con una detrazione del 65%.

Anche le spese per ottenere la certificazione sismica e statica degli immobili sono comprese nell’Ecobonus del 65%. Questa detrazione, prevista per la prima volta dal disegno di legge di Bilancio 2017, nacque in seguito all’ennesima emergenza terremoto.

Incentivi per la certificazione sismica senza lavori

Gli incentivi sono validi per le certificazioni sismiche e statiche eseguite su prime e seconde case e sugli immobili destinati ad attività produttive. Sono inclusi tutti gli edifici situati nelle zone sismiche 1, 2 e 3. Il bonus 65% per la certificazione sismica senza lavori è valido per le spese sostenute a partire dal 1° gennaio 2017.

La detrazione, pari al 65% delle spese per la certificazione, può arrivare ad un valore massimo di 20mila euro.

E’ incentivato anche chi si affida ad un professionista per conoscere le condizioni dell’edificio e capire come potrebbe rispondere in caso di terremoto, ma che poi decide di non effettuare i lavori.

casa interno
Incentivi con lavori di messa in sicurezza antisismica

Ci sono anche una serie di incentivi per i lavori di messa in sicurezza antisismica degli edifici situati nelle zone sismiche 1, 2 e 3.

E’ possibile ottenere una detrazione fiscale del 50%, che sarà possibile richiedere fino al 31 dicembre 2021, con tetto di spesa incentivabile a 96mila euro e rimborso in cinque anni. L’incentivo aumenta in proporzione ai risultati raggiunti con l’intervento. E’ infatti riconosciuto un bonus al 70% o all’80% in caso di miglioramento di una o due classi di rischio. Nelle spese incentivabili rientrano anche quelle per la classificazione e la verifica sismica.

Nei condomìni il bonus fiscale parte dal 50%, ma può salire al 75% e 85% in presenza di miglioramenti di una o due classi di rischio riguardanti tutto l’edificio. Il tetto di spesa incentivabile è di 96mila euro moltiplicato per il numero delle unità immobiliari del condominio. Un motivo in più per tutelare il patrimonio edile italiano (ricco di edifici storici) e soprattutto per tutelare la sicurezza delle persone.

foto autore
Elena Liziero

Articoli correlati

Vuoi saperne di più su come funziona il bonus fiscale del 50%?

Ristrutturare il sottotetto costa la metà, grazie alla detrazione IRPEF del 50%. Nella “Guida al bonus fiscale del 50%” troverai tutto quello che c’è da sapere sull’incentivo per gli interventi di ristrutturazione.

Scarica la Guida Cerchi il supporto di un professionista? Contatta un progettista del Club VELUX

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Realizzazione

Il recupero di un rustico di campagna

La ristrutturazione di una vecchia fattoria rurale trasformata in un hotel di campagna, decorato con mobili di recupero, in chiave rustica e vintage.

Club progettisti VELUX

E' arrivato il momento di ristrutturare il sottotetto? Trasformalo in una luminosa mansarda. Affidati all'esperienza del Club Progettisti VELUX.

Trova un progettista Sei un progettista? Scopri i vantaggi del Club VELUX