Come sfruttare gli incentivi fiscali per tende e tapparelle in mansarda

Vuoi acquistare delle tende per proteggere la tua mansarda dal calore? Puoi usufruire della detrazione fiscale del 50%. Se acquisti tende e tapparelle in contemporanea con i lavori previsti dal Superecobonus, puoi detrarle del 110%. Ecco come.

Con l’arrivo dell’estate e il sole torrido, le tende e tapparelle sono alleate per raffrescare la tua mansarda. Anche quest’anno puoi acquistarle con lo sconto del 50%. E dal 1° luglio 2020 entrano in vigore anche i Superbonus: se decidi di fare i lavori di miglioramento delle prestazioni energetiche previsti dai super incentivi, anche l’acquisto di tende e tapparelle in contemporanea sarà incentivato del 110%.

Come funziona l’Ecobonus tende e tapparelle al 50%

La Legge di bilancio 2020 ha confermato anche quest’anno che le schermature solari (tende, tapparelle, veneziane, ecc) rientrano nei lavori di miglioramento energetico degli edifici che consentono di ottenere la detrazione fiscale del 50%.

Si tratta dell’Ecobonus, che per tende e tapparelle prevede un massimo totale di spesa detraibile di 60.000 €. La metà di quanto spenderai per le tende e la loro posa dal 1° gennaio 2020 al 31 dicembre 2020 ti verrà restituita sotto forma di sconto fiscale in 10 rate annuali di uguale importo sull’Irpef.

Requisiti per ottenere il Bonus tende

Innanzitutto, quando richiedi la detrazione, la tua casa deve essere “esistente” dunque già accatastata o in fase di accatastamento, e in regola con il pagamento dei tributi (ICI, IMU, TARI etc). Non è obbligatorio che sia presente un impianto di riscaldamento.

Al fine di ottenere il Bonus tende, la schermatura solare deve:

  • essere applicata a protezione di una superficie vetrata
  • essere applicata all’esterno della finestra, al suo interno, o integrata
  • deve essere mobile, per cui deve essere apribile e chiudibile.

Tutte le tende esterne sono sottoposte a marcatura CE obbligatoria dal 2006: si tratta di un requisito fondamentale e necessario per poter usufruire della detrazione. Tutte le tende esterne Velux esterne hanno questo requisito.
Ricordiamo che sono incentivabili le tende acquistate solo se hanno funzione di nuova schermatura solare e non come sostituzione (se invece sono acquistate in contemporanea alla sostituzione delle finestre, sono incentivate come opere complementari).

Quali tende sono incentivabili?

Ecco alcuni tra i più comuni modelli in commercio che sono incentivatili come schermatura solare:

  • tende veneziane o a soffietto
  • tapparelle
  • persiane a battente
  • tende esterne a bracci pieghevoli o rotanti
  • tende a rullo
  • tende verticali
  • zanzariere e tende antinsetto solo se dotate di schermatura solare.
L’intervento di nuova installazione di schermature solari è detraibile con l'Ecobonus. La sostituzione di tende o tapparelle esistenti è detraibile con il Bonus ristrutturazioni.

incentivi tende
Quali tende non sono incentivabili dal Bonus tende

Ecco i casi e modelli che, invece, sono esclusi dall’Ecobonus per tende e tapparelle:

  • le schermature non in combinazione con vetrate (quelle esterne aggettanti) con orientamento a Nord
  • le schermature frangisole fisse o semi-fisse che non permettono la modulazione variabile dei raggi solari
  • le tende liberamente montabili e smontabili 
  • i gazebo (si tratta di strutture non aderenti all’edificio)
  • le tende solo decorative che non hanno nessun requisito tecnico di schermatura del sole e/o senza marcatura CE
  • le zanzariere che non schermino il sole ma solo gli insetti.

Superecobonus e incentivi tende e tapparelle

Il Superecobonus al 110% è un nuovo incentivo per i lavori di efficientamento energetico effettuati a partire da luglio 2020. La nuova super detrazione riguarda le spese sostenute tra il 1° luglio 2020 e il 31 dicembre 2021 per alcuni interventi specifici volti ad incrementare l’efficienza energetica degli edifici che consentono la riduzione di due classi energetiche dell’edificio. Il superbonus viene attivato con:

1) interventi di isolamento termico (isolamento a cappotto) che interessano l’involucro dell’edificio in modo maggiore al 25% della superficie disperdente lorda dell’edificio
2) interventi sugli edifici unifamiliari per la sostituzione degli impianti di climatizzazione invernale esistenti con impianti a pompa di calore.

Se fai lavori che rientrano in uno dei due interventi precedenti previsti dal Superecobonus, e in contemporanea sostituisci o installi anche le tende e/o acquisti nuove tapparelle, se rispetti i requisiti precedentemente illustrati, anche queste ultime spese ti verranno incentivate al 110%.
foto autore
Elena Liziero

Articoli correlati

Vuoi saperne di più su come funziona il bonus fiscale del 50%?

Ristrutturare il sottotetto costa la metà, grazie alla detrazione IRPEF del 50%. Nella “Guida al bonus fiscale del 50%” troverai tutto quello che c’è da sapere sull’incentivo per gli interventi di ristrutturazione.

Scarica la Guida Cerchi il supporto di un professionista? Contatta un progettista del Club VELUX

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Realizzazione

Due locali sottotetto diventano un’originale mansarda

Due piccoli sottotetti affiancati vengono trasformati in una mansarda luminosa e originale, anche grazie all'inserimento di finestre per tetti che portano luce e ampliano gli ambienti, soprattutto nei punti più bassi.

Club progettisti VELUX

E' arrivato il momento di ristrutturare il sottotetto? Trasformalo in una luminosa mansarda. Affidati all'esperienza del Club Progettisti VELUX.

Trova un progettista Sei un progettista? Scopri i vantaggi del Club VELUX