Le altezze minime in mansarda

Quali sono le altezze minime per poter rendere una mansarda abitabile? Ecco le altezze richieste dalla normativa nazionale e dalle leggi regionali.

Vuoi restaurare il tuo sottotetto ma non sai quali sono le altezze minime richieste per renderlo una mansarda abitabile? Qui trovi le risposte.

Per rendere abitabile un locale sono richieste per legge alcune caratteristiche che sono volte a garantire il benessere per chi vive: i sottotetti sono di solito bui e scarsamente isolati, ma con le giuste accortezze possono diventare ambienti luminosi, confortevoli ed esteticamente piacevoli.

Inoltre molte leggi regionali stanno incoraggiando e incentivando il recupero ad uso abitativo dei sottotetti, ad esempio consentendo altezze medie e minime molto più basse rispetto allo standard dei 2,7 metri.
Altezze minime

Altezze minime: cosa dice la legge nazionale

La legge nazionale (457/78, art. 43) stabilisce alcuni parametri minimi relativamente alle altezze:

  • altezza minima dal pavimento al soffitto: 2,7 metri per i locali ad uso soggiorno e 2,4 metri per i locali di servizio, come bagni, corridoi, ecc. Nei comuni montani al di sopra dei 1.000 metri s.l.m. può essere consentita, tenuto conto delle condizioni climatiche locali e della locale tipologia edilizia, una riduzione dell’altezza minima dei locali abitabili a 2,55 metri.
  • se nel locale esistono altezze inferiori, le stesse vanno chiuse ad armadio o ripostiglio.

Altezze minime: cosa dicono le leggi locali

Le leggi regionali spesso consentono deroghe alla normativa nazionale per i sottotetti su questi due parametri:

  • l’altezza minima
  • l’altezza media ponderale (si calcola dividendo il volume della parte di sottotetto la cui altezza superi quella minima per la superficie relativa; non essendo un calcolo semplice, meglio se chiedi aiuto a un professionista esperto).

Questi parametri, per i sottotetti, variano da Regione a Regione. Tra le altezze minime più comuni abbiamo 1,4m in Abruzzo, Basilicata, Campania, Molise e Puglia; mentre il limite a 1,5 metri è in vigore in Calabria, Friuli V. Giulia, Lazio, Liguria, Lombardia, Sardegna, Sicilia e Toscana.

Le norme regionali sulle altezze minime da rispettare sono molto diverse tra loro e vi sono ulteriori variazioni a livello locale.

Tabella altezze medie e minime (sulla base delle Leggi Regionali per il recupero dei sottotetti):

Regione Altezza media ponderale richiestaAltezza minima
Abruzzo2,4 m pianura
2,1 m comuni montani
1,4m
1,2m comuni montani
Basilicata2,4m per sottotetti
2,7m per scantinati
1,4 m
Provincia autonoma di Bolzano2,4 m (sottotetti)
Calabria• 2,2 m in pianura
• 2 m per Comuni sopra gli 800 m s.l.m.
• 2,7 m per scantinati
1,5 m 1/15
Campania• 2,4 m in pianura
• 2,2 m per Comuni sopra i 600 m s.l.m.
1,4 m
Emilia Romagna2,4 m locali adibiti a abitazione
• 2,2 m zone montane
• 2,2 m locali adibiti a servizi
1,8 m
Friuli V. Giulia2,2m • 2m comuni montani e locali accessori dei centri storici• 1,5m
• 1,4m locali accessori
• 1m comuni montani
Lazio2 m (sott o t etti)• 1,5 m

• 1, 3 m locali accessori

Liguria• 2,3m
• 2,1m locali accessori
• 2,1m Comuni montani; 2m locali accessori
• 1,5m
• 1,3m locali accessori
• 1,3m Comuni montani; 1,1m locali accessori
Lombardia• 2, 4 m in pianur a
• 2, 1 m Comuni montani (sott o t etti)
1,5 m
Marche• 2,4m
• 2,2m locali accessori
Molise• 2,2 m pianura
• 2 m Comuni montani (sott o t etti);
• 2,7 m (scantinati), nessun limite per i porticati
1, 4 m
Piemonte• 2,4m
• 2,2m locali accessori
• 2,2m Comuni montani; 2m locali accessori
2,4m
• 2,2m locali accessori
• 2,2m Comuni montani; 2m locali accessori
Puglia• 2,4m
• 2,2m località montane
1, 4 m
Sardegna• 2,4m
• 2,2m locali accessori
• 2,2m Comuni montani; 2m locali accessori
1,5 m
Sicilia• 2 m (sott o t etti) • 2, 4 m (scantinati)1,5 m
Toscana• 2,3m
• 2,1m locali accessori
• 2,1m Comuni montani; 2m locali accessori
• 1,5m • 1,3m locali accessori • 1, 3 Comuni montani; 1,1m locali accessori
Provincia autonoma di Trento2, 4 m in pianura
Umbria• 2,4m
• 2,2m locali accessori
1,2 m
Valle d’Aosta• 2,5m
• 2,4m locali accessori
• 2,4m Comuni montani • 2,2m Centri storici;
2m locali servizio
Veneto• 2,4m
• 2,2m locali accessori
• 2,2m Comuni montani
• 1,8m
• 1,6m Comuni montani

Come verificare l’altezza minima richiesta per la tua mansarda?

Dalla tabella puoi aver trovato delle misure che si discostano anche molto dai limiti nazionali. C’è un ultimo passo che devi fare prima di iniziare i lavori. Devi infatti verificare presso l’ufficio tecnico del tuo Comune se vi sono ulteriori variazioni alle altezze minime abitabili dovute a vincoli locali.
Se ad esempio abiti in un Comune montano, o in una zona storica o vincolata, potresti dover sottostare a deroghe alle leggi regionali e nazionali.
Come sempre, prima di iniziare i lavori di restauro del tuo sottotetto per renderlo una accogliente mansarda, ti consigliamo di avvalerti della consulenza di un progettista esperto: non solo ti aiuta con le normative ma ti suggerisce le migliori soluzioni tecniche per un risultato a regola d’arte.

foto autore
Elena Liziero

Articoli correlati

Vuoi saperne di più su come funziona il bonus fiscale del 50%?

Ristrutturare il sottotetto costa la metà, grazie alla detrazione IRPEF del 50%. Nella “Guida al bonus fiscale del 50%” troverai tutto quello che c’è da sapere sull’incentivo per gli interventi di ristrutturazione.

Scarica la Guida Cerchi il supporto di un professionista? Contatta un progettista del Club VELUX

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Realizzazione

Mansarde in montagna per le vacanze

Che sia una seconda casa, uno chalet affittato per l'occasione o un albergo, la scelta di stare in mansarda ha sempre un grande fascino in inverno, soprattutto in montagna, dove al tetto in legno e all'atmosfera intima si aggiungono la neve e il calore del fuoco.

Club progettisti VELUX

E' arrivato il momento di ristrutturare il sottotetto? Trasformalo in una luminosa mansarda. Affidati all'esperienza del Club Progettisti VELUX.

Trova un progettista Sei un progettista? Scopri i vantaggi del Club VELUX