Come ventilare correttamente in inverno

Ventilare la mansarda correttamente in inverno permette di rendere l'aria interna più sana, eliminare l'umidità ed evitare la muffa.

In inverno molte persone non prestano attenzione a una corretta ventilazione, soprattutto in mansarda.

I motivi possono essere diversi, ma è sempre un comportamento poco salutare. Un buon ricambio d’aria, infatti, permette di far uscire l’aria inquinata dall’interno e far entrare in casa aria fresca.

Come si ventila correttamente in inverno?

In generale, in inverno dovresti ventilare almeno due volte al giorno, anche se l’ideale è da tre a cinque volte. In questo modo è possibile migliorare sensibilmente il clima interno e prevenire la formazione di condensa e la crescita di muffa associata.

condensa

Quando la temperatura è inferiore a zero, è meglio ventilare più volte brevemente, tenendo chiuse le finestre di notte.

Se la temperatura esterna è significativamente inferiore alla temperatura dell’ambiente interno, è importante ventilare in modo efficiente. Il modo migliore è aprire le finestre completamente per ottenere il massimo scambio d’aria possibile e ridurre al minimo la perdita di calore.

Con una ventilazione e un riscaldamento intelligenti, la casa si raffredda di meno e ridurrai i costi di riscaldamento.

Finestre aperte a vasistas: sono una buona soluzione?

No. Dovresti evitare di tenere le finestre aperte a vasistas in inverno. Se si tengono le finestre così per molto tempo, l’arredamento e le pareti si raffreddano lentamente ma costantemente.

L’energia necessaria per riscaldarli di nuovo sarà maggiore rispetto a quella necessaria quando si ventila velocemente.

Ventilazione trasversale

La ventilazione trasversale ti permette di ottimizzare lo scambio d’aria: aprendo le finestre a lati opposti della casa l’aria può essere ricambiata rapidamente anche nella stagione fredda.

Se si tratta di un appartamento scarsamente isolato, la ventilazione in inverno dovrebbe essere ridotta a un massimo di cinque minuti per volta, perché è importante ridurre al minimo la dispersione di calore.

Se invece la casa ha un buon isolamento, la temperatura interna è più alta ed è possibile tenere le finestre aperte per quasi dieci minuti.

Prima di aprire le finestre, il riscaldamento va spento o abbassato in modo da evitare di utilizzarlo inutilmente.

Una corretta ventilazione, in ogni stagione, migliora sensibilmente il clima interno, impedisce la formazione di condensa e muffe e può persino ridurre i costi di riscaldamento.

Perché dovresti prestare attenzione alla corretta ventilazione in inverno?

Indipendentemente dalla stagione, è sempre raccomandato un regolare ricambio d’aria in casa.

Un piacevole clima interno è definito dalla somma di temperatura, umidità e qualità dell’aria.

L’umidità dell’aria interna ottimale in inverno dovrebbe essere tra il 40 e il 60 percento, quindi né troppo secca né troppo umida. Nella stagione fredda, tuttavia, non è possibile raggiungere questi valori senza un regolare ricambio d’aria.

Quando fuori fa freddo prestare attenzione al giusto clima interno e quindi ventilare regolarmente ti permette di avere una casa più confortevole.

Prevenire la muffa

Nei mesi invernali, la differenza di temperatura tra l’aria fredda invernale esterna e la temperatura interna è particolarmente elevata e il rischio di muffe aumenta.

L’aria calda interna si raffredda soprattutto vicino alle pareti e alle finestre, soprattutto se insufficientemente isolate, e tende a creare della condensa, con successiva formazione di muffa.

È un problema che si trova anche nelle case moderne, perché i serramenti ben isolati non fanno passare l’aria e, se non si ventila correttamente, mantengono l’umidità all’interno della stanza.

Ventilare la mansarda

L’ultimo piano di una casa è particolarmente esposto alle temperature esterne e ci può essere un maggiore sviluppo di umidità, soprattutto se la mansarda non è isolata bene.

In caso di scarso isolamento il problema del raffreddamento dell’aria calda, oltre che sulle pareti, si ha anche sul soffitto e, quindi, aumenta il rischio di crescita della muffa.

Inoltre avrai anche difficoltà a mantenere calda la mansarda con conseguente aumento dei costi di riscaldamento.

L’umidità e la formazione di muffe sono un pericolo costante anche nel caso di mansarde ben isolate, se non vengono ventilate correttamente.

Se hai finestre poste a livelli diversi, come finestre verticali e finestre per tetti, puoi sfruttare l’effetto camino, così da far entrare l’aria fresca dalle finestre più in basso e far uscire l’aria calda e viziata dall’alto. In questo modo la ventilazione è molto veloce ed evita che la mansarda si raffreddi troppo.

Ventilazione automatica

VELUX ACTIVE è un sistema intelligente che permette di migliorare l’aria della stanza in modo automatico.

I sensori controllano temperatura, umidità e CO2 e, se i livelli non sono ottimali, aprono le finestre per tetti per ventilare gli ambienti.

Il sistema si basa anche sulle informazioni meteo, in modo da verificare qual è il momento della giornata migliore per arieggiare la stanza.


Scopri come VELUX ACTIVE rende la mansarda più confortevole in ogni stagione


I punti per una ventilazione efficace

  • Ventilare almeno due volte, l’ideale è dalle tre alle cinque volte al giorno.
  • Aprire sempre le finestre il più possibile, evitando di tenerle aperte a vasistas.
  • Utilizzare la ventilazione incrociata, aprendo le finestre su livelli diversi da cinque a dieci minuti, a seconda dell’isolamento.
  • Spegnere il riscaldamento durante la ventilazione.
foto autore
Stefania Girelli

Articoli correlati

Vuoi saperne di più su come progettare una mansarda accogliente e funzionale?

Quali sono i requisiti normativi, come sfruttare la luce naturale e zenitale, come migliorare il comfort in mansarda. Nella guida “Progettare una mansarda” troverai tutto quello che c’è da sapere per dare più valore all’ultimo piano.

Scarica la Guida Cerchi il supporto di un professionista?  Contatta un progettista del Club VELUX

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Realizzazione

Un casa in legno a risparmio energetico

Una casa in legno in mezzo alla natura, progettata secondo i principi del risparmio energetico, massimizza l'apporto di luce naturale e favorisce la giusta ventilazione attraverso un uso e un posizionamento attento delle finestre.

Club progettisti VELUX

E' arrivato il momento di ristrutturare il sottotetto? Trasformalo in una luminosa mansarda. Affidati all'esperienza del Club Progettisti VELUX.

Trova un progettista Sei un progettista? Scopri i vantaggi del Club VELUX