Autorizzazione paesaggistica semplificata: aprire finestre in centro storico è più facile

Aprire finestre per tetti nei centri storici è più facile, grazie all'autorizzazione paesaggistica semplificata, che ha introdotto tutta una serie di velocizzazioni e semplificazioni burocratiche. Ecco quando l'intervento rientra tra quelli totalmente liberi e quando, invece, serve l'autorizzazione.

La “realizzazione o modifica di finestre a tetto e lucernari” fa parte dei lavori che si possono effettuare con una autorizzazione semplificata fin dal D.P.R. 139/2010.

Le “finestre a tetto”, in base alla nuova Legge, il d.P.R. 31/2017 , possono ricadere, a seconda delle caratteristiche dell’intervento e/o della tipologia di vincolo nel quale rientrano, in regime liberalizzato (senza autorizzazione) o in regime semplificato (con autorizzazione semplificata). Ecco quando.

Finestra per tetti realizzate in aree vincolate senza autorizzazione paesaggistica

Puoi aprire o modificare finestre senza l’autorizzazione paesaggistica solo se si tratta di “interventi sui prospetti o sulle coperture degli edifici, purché:

  • eseguiti nel rispetto degli eventuali piani del colore vigenti nel comune
  • (eseguiti nel rispetto, ndr) delle caratteristiche architettoniche, morfo-tipologiche, dei materiali e delle finiture esistenti, quali (…) la realizzazione o la modifica di aperture esterne o di finestre a tetto
  • (…) tali interventi non interessino i beni vincolati ai sensi del Codice, art. 136, comma 1, lettere a), b) e c) limitatamente, per quest’ultima, agli immobili di interesse storico-architettonico o storico-testimoniale, ivi compresa l’edilizia rurale tradizionale, isolati o ricompresi nei centri o nuclei storici”.
    Camera da letto
Aprire una finestre per tetti nei centri storici è più semplice e veloce, ma devi sempre affidarti a un tecnico esperto che esamini il tuo caso specifico per determinare se serva o meno un'autorizzazione.

Finestra per tetti realizzate in aree vincolate con autorizzazione paesaggistica

Secondo il DPR 31 del 2017, è richiesta un’autorizzazione paesaggistica semplificata se i tuoi lavori rientrano in una di queste due casistiche:

  • quando riguardano beni vincolati ai sensi del Codice, art. 136, comma 1, lettere a), b) e c) limitatamente, per quest’ultima, agli immobili di interesse storico‐architettonico o storico‐testimoniale, ivi compresa l’edilizia rurale tradizionale, isolati o ricompresi nei centri o nuclei storici, purché tali interventi siano eseguiti nel rispetto delle caratteristiche architettoniche, morfo‐tipologiche, dei materiali e delle finiture esistenti;
  • interventi sulle coperture, diversi da quelli di cui alla voce B.2, comportanti alterazione dell’aspetto esteriore degli edifici mediante modifica delle caratteristiche architettoniche, morfo‐tipologiche, dei materiali o delle finiture esistenti, quali la realizzazione di finestre a tetto.

In questo caso l’iter procedurale per ottenere l’autorizzazione è diventato più semplice e veloce.

Il termine di conclusione del procedimento di autorizzazione paesaggistica semplificata è di 60 giorni dalla presentazione della domanda (a fronte dei 120 giorni necessari per la procedura ordinaria, ridotti a 90 in caso di indizione della conferenza di servizi) con una semplificazione e riduzione degli oneri burocratici.

Per sapere con certezza in quale casistica ricade il tuo immobile e farti guidare nelle soluzioni migliori, è bene comunque rivolgersi in ogni caso a professionisti esperti come quelli del Club Progettisti VELUX.

foto autore
Elena Liziero

Articoli correlati

Vuoi saperne di più su come funziona il bonus fiscale del 50%?

Ristrutturare il sottotetto costa la metà, grazie alla detrazione IRPEF del 50%. Nella “Guida al bonus fiscale del 50%” troverai tutto quello che c’è da sapere sull’incentivo per gli interventi di ristrutturazione.

Scarica la Guida Cerchi il supporto di un professionista? Contatta un progettista del Club VELUX

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Realizzazione

Una villa ristrutturata con una zona centrale a tripla altezza

La ristrutturazione di una casa bifamiliare ha portato alla creazione di un grande open space a tripla altezza che prende luce da una finestra per tetti.

Club progettisti VELUX

E' arrivato il momento di ristrutturare il sottotetto? Trasformalo in una luminosa mansarda. Affidati all'esperienza del Club Progettisti VELUX.

Trova un progettista Sei un progettista? Scopri i vantaggi del Club VELUX