foto autore
Elena Liziero

Detrazioni fiscali del 50% o 65%, quali scegliere?

Ecco dei consigli per scegliere i bonus fiscali più convenienti tra le detrazioni fiscali del 50% o del 65% se devi ristrutturare la mansarda o sostituire le finestre.

Hai deciso di ristrutturare la mansarda, ma non sai se potrai usufruire delle detrazioni fiscali del 50% o del 65% e dell’IVA agevolata al 10%? Ecco una serie di consigli per scegliere i bonus fiscali più convenienti per te.

Alcuni tipi di lavori, come la sostituzione dei serramenti, possono essere inclusi in entrambi gli sgravi fiscali. Ricordiamo che i due tipi di detrazioni non sono cumulabili ma chi usufruisce del 50% per un intervento può usufruire del 65% per un altro intervento, differenziando il tipo di lavoro (esempio: sostituire i serramenti con il 65% e sistemare il locale murario con il 50%).

Tra i punti da considerare vi sono:

1) Il tipo di lavoro da svolgere
I seguenti lavori sono detraibili del 50%:

A. Manutenzione ordinaria o straordinaria, restauro e risanamento conservativo su parti comuni dei condomini.
B. Manutenzione straordinaria e lavori di ristrutturazione edilizia su immobili residenziali.
C. Ripristino dell’immobile danneggiato da eventi calamitosi.
D. Realizzazione di autorimesse o posti auto pertinenziali.
E. Eliminazione di barriere architettoniche.
F. Prevenzione di atti illeciti.
G. Cablatura degli edifici e contenimento dell’inquinamento acustico.
H. Gli interventi per il risparmio energetico (es. impianto fotovoltaico).
I. Misure antisismiche
L. Bonifica amianto e opere per evitare gli infortuni domestici.

Il bonus del 65% viene invece applicato sugli interventi che migliorano le prestazioni energetiche di un edificio, sui lavori di messa in sicurezza antisismica, sulle spese per l’installazione di caldaie a biomasse e schermature solari.

Può essere scelta la detrazione del 50% o del 65% su gli interventi per:

  • sostituzione finestre (il 65% vale solo se gli infissi mantengono i parametri di isolamento dettati dal Dm 26 gennaio 2010)
  • coibentazione sottotetti e pareti (ma solo con standard elevati di isolamento)
  • caldaie a condensazione.

2) I tetti massimi di spesa previsti dalla Legge a seconda del bonus
La detrazione fiscale del 50% ha un tetto massimo di 96 mila euro. La detrazione del 65% ha tetti massimi differenti a seconda del singolo tipo di intervento: ad esempio, per i serramenti, il tetto è di 60 mila euro.

3) La capienza fiscale di chi richiede il bonus
La detrazione viene divisa in 10 quote annuali di pari importo, ma l’eventuale quota eccedente rispetto all’Irpef da pagare non viene rimborsata. Se ad esempio hai da pagare 1000 euro di Irpef, e ti spetterebbero 1200 euro annuali di bonus fiscale, i 200 euro eccedenti non ti verranno corrisposti.

Sostituzione serramenti e detrazione del 65%

Per accedere alla detrazione fiscale del 65% per il risparmio energetico in caso di sostituzione dei serramenti è necessario che l’edificio sia esistente e già dotato di impianto di riscaldamento. A differenza della detrazione per le ristrutturazioni edilizie (50%) che è valida solo per le abitazioni, quella per il risparmio energetico può essere utilizzata per edifici di qualsiasi categoria catastale (abitazioni, uffici, negozi, attività produttive, ecc.).

Per la detrazione del 65% i nuovi serramenti devono rispondere a determinati requisiti:

  • devono essere certificati ed avere precisi valori di trasmittanza
  • devono delimitare il perimetro del volume riscaldato. Non sono ammessi alla detrazione del 65% serramenti di parcheggi coperti o locali dove non è presente il riscaldamento (che potrebbero invece rientrare nella detrazione del 50%)
  • alla detrazione del 65% sono ammesse anche le spese effettuate per le strutture accessorie al serramento che hanno effetto sulla dispersione del calore, come scuri e persiane, o che siano accorpate al serramento, come i cassonetti delle tapparelle
  • è necessario conservare le fatture e le ricevute dei pagamenti effettuati con apposito bonifico bancario
  • bisogna chiedere all’installatore una certificazione dei nuovi serramenti ed effettuare una comunicazione per via telematica all’Enea.

I lavori di sostituzione dei serramenti non rientrano nei parametri della detrazione del 65%? Possono rientrare nella detrazione del 50% se il lavoro viene effettuato su un edificio esistente. Sono ammesse alla detrazione fiscale per le ristrutturazioni edilizie solo le opere realizzate su abitazioni o parti comuni di edifici residenziali. La presenza o meno del riscaldamento è irrilevante per la detrazione del 50%.

Per effettuare una valutazione più precisa del proprio caso specifico, è sempre bene rivolgersi ad un tecnico qualificato.

Vuoi saperne di più su come funziona il bonus fiscale del 50%?

Ristrutturare il sottotetto costa la metà, grazie alla detrazione IRPEF del 50%. Nella “Guida al bonus fiscale del 50%” troverai tutto quello che c’è da sapere sull’incentivo per gli interventi di ristrutturazione.

Scarica la Guida Cerchi il supporto di un professionista? Contatta un progettista del Club VELUX
Realizzazione

Detrazioni fiscali del 50% o 65%, quali scegliere?

Ecco dei consigli per scegliere i bonus fiscali più convenienti tra le detrazioni fiscali del 50% o del 65% se devi ristrutturare la mansarda o sostituire le finestre.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

I commenti degli utenti

Federica
Con l'acquisto del Kit di trasformazione da manuale a finestra elettrica, posso richiedere la detrazione fiscale? Rispondi
Silvia Torneri
Gentile Federica, purtroppo il kit non rientra nella detrazione del 65% in quanto non incide sul risparmio energetico. Buona giornata. Silvia Torneri - Redazione mansarda.it Rispondi
D'ABBRUNZO PASQUALE
16:54 Salve, chiedo informazioni su come scaricare il certificato per le detrazioni fiscali della velux GGL 3 Rispondi
Silvia Torneri
Gentile Pasquale, la GGL 3 è una finestra molto vecchia e purtroppo al tempo non era previsto che le finestre avessero un certificato per le prestazioni energetiche. L'installatore VELUX che sostituisce la finestra può dichiarare al momento della sostituzione il valore "stimato" delle prestazioni del vecchio serramento. E tale valore sarà sufficiente per la pratica di detrazione fiscale. Spero che sia tutto chiaro. Buona giornata. Silvia Torneri - Redazione mansarda.it Rispondi
RICCARDO
ho sostituito la finestra velux GGL-1(installata quasi 40 anni fa) con la finestra Velux GGL MK04. Mi servirebbe la scheda tecnica della vecchia finestra GGL1. dove posso trovarla? Vorrei almeno averne una descrizione di massima. Rispondi
Silvia Torneri
Gentile Riccardo, purtroppo VELUX non dispone di certificazioni per finestre così datate (non erano obbligatorie al tempo), ma se la tua domanda è riferita al fatto che vuoi ottenere la detrazione del 65% per il risparmio energetico, è sufficiente indicare sul sito dell'Enea le prestazioni indicative del prodotto sostituito. Nel caso della GGL-1 si tratta di un Uw di 2,9. Molto inferiore all'attuale della GGL MK04. Buona giornata. Silvia Torneri - Redazione mansarda.it Rispondi
Manuel
Buongiorno Sto ristrutturando un sottotetto e da progetto devo sostituire alcune delle finestre esistenti, cambiare le dimensione di altre, chiudere alcuni fori e crearne di nuovi con relativa finestra. In questo caso quali tipi di detrazione posso usufruire? ( togliendo quello del 50% da ristrutturazione che utilizzo in toto per le parti murarie) Ringrazio Saluti Rispondi
Silvia Torneri
Gentile Manuel, puoi usufruire della detrazione del 65% per il risparmio energetico solo per la sostituzione di vecchi serramenti con altri di pari misura. In pratica, non deve esserci modifica del foro. Questo perché la detrazione prevede un miglioramento energetico rispetto a quanto in precedenza, ovvero avevi una finestra vecchia e la migliori con una più isolante. L'ampliamento e la realizzazione di nuovi fori non sono invece migliorativi di una situazione preesistente. In questi casi puoi però usufruire delle detrazione del 50% per la ristrutturazione. Spero che ora ti sia tutto più chiaro. Buona fortuna. Silvia Torneri - Redazione mansarda.it Rispondi
Roberta
Devo sostituire i Velux della soffitta con pari misure e installarli in proprio: posso richiedere detrazione per ristrutturazione e farci rientrare anche l'acquisto di mobili? Rispondi
Silvia Torneri
Gentile Roberta, la sostituzione di vecchi infissi per tetti con finestre VELUX di pari misura rientra nella detrazione del 65% per gli interventi di risparmio energetico e non in quella del 50%, in quanto non si tratta di una ristrutturazione (non è richiesto alcun tipo di permesso). Cordiali saluti. Silvia Torneri - Redazione mansarda.it Rispondi
Dmytro
Salve voglio sostiutuire le mie finestre in legno con quelli in PVC ,solo che non riesco a capire se posso usufruire anche del Bonus mobili 50% o no? Se si ,la datrazione sulle finestre di quanto sara?? 50 o 65%se solo di 50% potro installare comunque delle finestre che soddisfano la detrazione del 65 % o devo installare dele finestre che non sodisfano i criteri del 65% ?? Rispondi
Silvia Torneri
Gentile Dmytro, le detrazione per la sostituzione delle finestre con altre di pari misura, ma con prestazioni superiori, rientra nella detrazione del 65% per gli interventi di risparmio energetico. Buona fortuna! Silvia Torneri - Redazione mansarda.it Rispondi
massimo marescotti
ma se io sostituisco le finestre da tetto velux con altre uguali, perchè le mie sono danneggiate posso detrarre il 50% ed avere l'iva al 10%? i velux son beni di valore significativo o no ? non è che la finestra ha l'iva al 22%? Rispondi
Silvia Torneri
Gentile Massimo, è possibile acquistare le finestre con iva al 10% nel caso di una ristrutturazione, non di una semplice sostituzione di finestre. Può trovare chiarimenti sul tema leggendo questo articolo: clicca qui . Un saluto cordiale. Silvia Torneri - Redazione mansarda.it Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Le guide di Mansarda

Scopri tutti i vantaggi del vivere in mansarda