Incentivi fiscali per lavori in condominio

I condomini possono usufruire di Bonus per la ristrutturazione e per la riqualificazione con percentuali di detrazione Irpef molto elevate, fino all'85%. Ecco perché conviene fare i lavori anche nella tua mansarda.

I lavori in condominio sono incentivabili sia con il Bonus ristrutturazioni che con l’Ecobonus, inoltre nelle zone a più alto rischio sismico vi sono detrazioni ancora più vantaggiose, in vigore fino al 31 dicembre 2021, salvo eventuali modifiche nei prossimi anni.

I Bonus ristrutturazione in condominio

I lavori di ristrutturazione in condominio sono incentivati in modo identico a quelli che si svolgono in una casa singola, e cioè con una detrazione Irpef del 50% delle spese sostenute.

E’ possibile detrarre il 50% di:

  • lavori di manutenzione ordinaria, straordinaria, restauro, risanamento conservativo e ristrutturazione edilizia effettuati su parti comuni di edifici residenziali
  • interventi di manutenzione straordinaria, restauro e risanamento conservativo, ristrutturazione edilizia effettuati su singole unità immobiliari residenziali di qualsiasi categoria catastale, quindi anche su appartamenti e mansarde.

Tra i lavori di manutenzione ordinaria per cui è riconosciuto il Bonus ristrutturazioni vi sono:

  • la sostituzione di infissi esterni e serramenti
  • la sostituzione di persiane con serrande
  • l’installazione di ascensori e scale di sicurezza
  • la costruzione o il rifacimento di scale interne.

L’Ecobonus in condominio

Per i lavori di miglioramento delle prestazioni energetiche degli edifici, l’Ecobonus riconosce una detrazione Irpef del 50% per gli appartamenti in condominio come per le case singole per questo tipo di lavori:

  • sostituzione di finestre comprensive d’infissi
  • schermature solari
  • caldaie a biomassa
  • caldaie a condensazione purché in classe A. Le caldaie a condensazione possono, tuttavia, accedere alle detrazioni del 65% se oltre ad essere in classe A sono dotate di sistemi di termoregolazione evoluti.

L’Ecobonus sale al 65% per i seguenti interventi, sia in casa singola, sia in appartamento o in mansarda:

  • coibentazione dell’involucro opaco
  • pompe di calore
  • sistemi di building automation
  • collettori solari per produzione di acqua calda
  • scaldacqua a pompa di calore
  • generatori ibridi, costituiti da una pompa di calore integrata con caldaia a condensazione, assemblati in fabbrica ed espressamente concepiti dal fabbricante per funzionare in abbinamento tra loro.
    .

Questi incentivi, molto alti, sono da cogliere al volo: potresti finalmente pensare di acquistare un sottotetto e restaurarlo per creare la mansarda dei tuoi sogni, spendendo meno della metà (grazie alle detrazioni Irpef spalmate in 10 anni) e, aggiungendo nuove finestre per tetti, non solo rispetti la normativa sul rapporto aeroilluminante (luce e ricambio d’aria minimi) ma aggiungi comfort e benessere che solo la luce naturale può dare in casa.

Per i lavori di ristrutturazione e miglioramento energetico che interessino l'intero condominio e le parti comuni, le percentuali di detrazione Irpef sono molto alte e arrivano in alcuni casi all'85%, rendendo super conveniente il restauro.

Ecobonus condominiale dal 70 all’85%

Se i lavori di ristrutturazione per migliorare l’efficienza energetica interessano l’intero involucro dell’edificio, l’Ecobonus sale, riconoscendo una detrazione fiscale:

  • del 70% se gli interventi riguardano l’involucro dell’edificio con un’incidenza superiore al 25% della superficie disperdente lorda dello stesso edificio
  • del 75% per interventi volti a migliorare la prestazione energetica invernale ed estiva e che conseguano almeno la qualità media indicata nel decreto del Ministero dello Sviluppo Economico del 26 giugno 2015.

La somma va calcolata su un totale complessivo non superiore a 40.000 euro moltiplicato per il numero di unità immobiliari che compongono l’edificio e viene rimborsata in 10 anni.

Se i lavori sono realizzati in edifici appartenenti alle zone sismiche 1, 2 o 3 e sono finalizzati anche alla riduzione del rischio sismico determinando il passaggio a una classe di rischio inferiore, è prevista una detrazione dell’80%.
Infine, con la riduzione di 2 o più classi di rischio sismico la detrazione prevista sale all’85%.

Il limite massimo di spesa consentito in questo caso sale a 136.000 euro per ciascuna unità immobiliare che componga l’edificio. Questi incentivi, che incoraggiano il restauro del patrimonio edilizio esistene senza consumo di suolo, possono essere davvero l’occasione per restaurare un vecchio condominio ad un costo irrisorio (con incentivi che in 10 anni arrivano a coprirti fino all’85% di quanto speso) per ricavarsi un appartamento o mansarda a basso costo. Per chi può permetterselo, rappresentano inoltre un investimento economico dal ritorno vantaggioso e sicuro: le mansarde sono ricercate da un acquirente su 3 e costano fino al 23% in più rispetto ad un altro tipo di appartamento.

Cessione credito lavori in condominio

Per i lavori condominiali destinati ad usufruire dell’aliquota è ancora in vigore l’opportunità di cedere il credito, prevista fin dal 2016.

La normativa, che inizialmente consentiva di cedere il credito solo alla ditta esecutrice dei lavori, è stata poi rivista e ampliata con la possibilità di cessione anche ad altri soggetti privati, persone fisiche, professionisti o lavoratori autonomi, imprese, società ed enti.
Inoltre i contribuenti che si trovano nella no-tax area (quelli che non pagano Irpef perché hanno redditi lordi da lavoro o anche da pensione entro gli 8.000 € l’anno, o percepiscono redditi da lavoro autonomo entro i 4.800 €) possono cedere il bonus anche ad istituti di credito.

foto autore
Elena Liziero

Articoli correlati

Vuoi saperne di più su come funziona il bonus fiscale del 50%?

Ristrutturare il sottotetto costa la metà, grazie alla detrazione IRPEF del 50%. Nella “Guida al bonus fiscale del 50%” troverai tutto quello che c’è da sapere sull’incentivo per gli interventi di ristrutturazione.

Scarica la Guida Cerchi il supporto di un professionista? Contatta un progettista del Club VELUX

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Realizzazione

Appartamenti mansardati per le vacanze in Puglia

Atmosfere tra l’antico e il moderno per due appartamenti mansardati, annessi a un lussuoso albergo in Puglia.

Club progettisti VELUX

E' arrivato il momento di ristrutturare il sottotetto? Trasformalo in una luminosa mansarda. Affidati all'esperienza del Club Progettisti VELUX.

Trova un progettista Sei un progettista? Scopri i vantaggi del Club VELUX