Novità Piani Casa Campania e Sardegna: ecco cosa cambia

Il Piano Casa Sardegna è stato rinnovato con interessanti novità, mentre il Piano Casa Campania è stato da poco prorogato in attesa di diventare una norma senza scadenza.

I Piani Casa sono stati quasi tutti prorogati o resi permanenti nelle varie Regioni italiane. Le novità degli ultimi mesi riguardano il Piano Casa della Sardegna e della Campania: eccole.

Piano Casa Sardegna 2020

Il decreto legge approvato dalla Giunta della Regione sarda incentiva la qualità architettonica e la sicurezza strutturale del patrimonio edilizio esistente, favorendo l’utilizzo dell’edilizia sostenibile.

Per quanto riguarda gli ampliamenti, sono stati previsti ulteriori incrementi volumetrici per le strutture residenziali ubicate nella fascia oltre i 300 metri dalla battigia dove è possible realizzare, per ogni unità immobiliare, un incremento volumetrico pari al 30 per cento sino a un massimo di 150 metri cubi.

Sono permessi aumenti volumetrici anche entro i 300 metri dalla linea di battigia nella misura del 20% e con il limite massimo di 100 metri cubi.

Per strutture turistico-ricettive è autorizzato anche l’incremento del numero delle stanze. In sostanza, gli aumenti volumetrici possono essere consentiti, a particolari condizioni, anche a case e alberghi entro i 300 metri dalla linea di battigia.

Ai proprietari delle unità immobiliari ed ai proprietari delle strutture turistico ricettive aventi diritto, è concesso un ulteriore incremento del volume urbanistico esistente nel caso in cui effettuino nel rispetto di alcune prescrizioni, come l’uso di:

  • fonti di energia rinnovabili
  • materiali locali
  • tecniche costruttive che consentano il recupero di componenti costituenti gli edifici demoliti
  • soluzioni volte a ridurre gli effetti delle isole di calore (calore nelle aree urbane)
  • soluzioni volte al riutilizzo dell’acqua piovana
  • il rispetto dei parametri dettati dalla direttiva CE relativa al rendimento energetico nell’edilizia.

La norma prevede inoltre la possibilità di cedere dei “crediti volumetrici” dai proprietari delle unità immobiliari ad altri proprietari, a determinate condizioni.

Per quanto riguarda gli interventi nel territorio agricolo, l’edificazione di fabbricati per fini residenziali è consentita anche ai non imprenditori agricoli o coltivatori diretti.

Questo Piano Casa è in vigore fino al 30 giugno 2020. Per chiarimenti sulle percentuali volumetriche e altri dettagli, meglio chiedere informazioni all’Ufficio Tecnico del proprio Comune o a un professionista esperto.

Il Piano Casa Sardegna 2020 prevede il riuso e recupero dei sottotetti ed anche la realizzazione di soppalchi.

piano casa
Recupero sottotetti e Piano Casa in Sardegna

Il Piano Casa Sardegna 2020 prevede anche il riuso e recupero dei sottotetti. I lavori per il recupero con incremento volumetrico dei sottotetti esistenti sono permessi anche nelle zone F. E’ consentita anche la realizzazione di soppalchi a condizione che non pregiudichino la staticità dell’edificio esistente, ed è ammessa anche nelle zone E ed F. Oltre ai sottotetti, sono previsti e permessi anche interventi di recupero dei seminterrati.

Piano Casa Campania 2020

Per quanto riguarda il Piano Casa della Campania si tratta semplicemente di una proroga al 31 dicembre 2020, tempo entro il quale si potranno presentare le domande per la realizzazione di interventi che prevedono l’ampliamento fino al 20% degli edifici residenziali e il cambio di destinazione d’uso di quelli a destinazione produttiva, che possono quindi sfruttare tutta la volumetria interna consentita.

Il Piano Campania è quindi stato rinnovato senza novità. Sono ancora incentivati anche gli interventi di demolizione e ricostruzione, che possono ottenere un premio volumetrico fino al 35%, e quelli di riqualificazione con contestuale delocalizzazione degli edifici situati nelle aree a rischio sismico, idrogeologico e vulcanico, anche questi premiati con un aumento di cubatura del 35%.

Questo Piano Casa era stato lanciato nel 2009 come una misura straordinaria e a tempo determinato, con l’obiettivo di incentivare il settore edile. La Regione Campania, come molte altre, ha prorogato il Piano Casa ogni anno, fino ad arrivare ad oggi. L’attuale proroga prevede il Piano Casa fino al 31 dicembre 2020. L’obiettivo verso la quale punta anche la Regione campana è quello di redigere una nuova norma di Governo del Territorio, che diventerà strutturale e, quindi, senza scadenza.

foto autore
Elena Liziero

Articoli correlati

Vuoi saperne di più su come funziona il bonus fiscale del 50%?

Ristrutturare il sottotetto costa la metà, grazie alla detrazione IRPEF del 50%. Nella “Guida al bonus fiscale del 50%” troverai tutto quello che c’è da sapere sull’incentivo per gli interventi di ristrutturazione.

Scarica la Guida Cerchi il supporto di un professionista? Contatta un progettista del Club VELUX

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

soppalco ventilato
Realizzazione

4 mansarde con soppalco e luce dall’alto

4 progetti di ristrutturazione di sottotetto con un soppalco che sfrutta il volume in altezza in modo da avere spazi luminosi e ariosi.

Club progettisti VELUX

E' arrivato il momento di ristrutturare il sottotetto? Trasformalo in una luminosa mansarda. Affidati all'esperienza del Club Progettisti VELUX.

Trova un progettista Sei un progettista? Scopri i vantaggi del Club VELUX