Piano Casa Campania 2021: che cosa prevede

Forte del successo degli anni precedenti, anche nel 2021 è stato prorogato il Piano Casa Campania che consente l'ampliamento volumetrico dal 20 al 35%. Ecco in cosa consiste.

Votata a fine anno scorso, la Legge regionale 38 del 29 dicembre 2020 (BURC n. 250 del 29.12.2020) ha rinnovato a tutto il 2021 il Piano Casa della Campania. Lanciato per la prima volta nel 2009 come una misura straordinaria, ora il Piano Casa viene rinnovato di anno in anno, con l’obiettivo di incentivare il settore edile, l’uso di energie rinnovabili e la riqualificazione dell’esistente.

Quali ampliamenti volumetrici sono previsti

Il Piano Casa della Campania proroga fino al 31 dicembre 2021 il tempo in cui si potranno presentare le domande per la realizzazione di interventi che prevedono l’ampliamento fino al 20% di:

  • edifici residenziali uni e bifamiliari
  • edifici di volumetria non superiore ai 1.500 metri cubi
  • edifici residenziali composti da non più di tre piani fuori terra.

Questo ampliamento volumetrico è consentito non solo per la prima casa ma anche per le seconde case.

Gli interventi devono rispettare le distanze minime e le altezze massime ed essere svolti in conformità alla normativa sulle costruzioni in zona sismica.

Nell’ampliamento è obbligatorio l’uso di materiali eco-compatibili e di tecniche costruttive che garantiscano prestazioni energetiche conformi alle norme vigenti.

Il Piano Casa Campania consente per le abitazioni private un aumento volumetrico del 20%, anche sulle seconde case.
Zona relax

Premio volumetrico per demolizione in zona a rischio 

Sono ancora incentivati anche gli interventi di demolizione e ricostruzione, che possono ottenere un premio volumetrico fino al 35%.

Viene consentito un aumento volumetrico del 35% anche per chi demolisce un immobile in area a rischio sismico, eruttivo, o idrogeologico e lo ricostruisce in aree non a rischio.

Viene inoltre consentito il cambio di destinazione d’uso per edifici a destinazione turistico-alberghiera in modo da trasformarli in abitazioni civili, questo a patto che il 35% di quelle abitazioni venga destinato all’housing sociale.

Per quanto riguarda la riqualificazione delle aree degradate è previsto un generoso bonus volumetrico fino al 50% che può avvenire attraverso la riconversione delle aree industriali dismesse da almeno tre anni. Le aree riqualificate possono essere destinate ad edilizia abitativa, insediamento di negozi, botteghe artigiane, allestimento di uffici.

Dove non si può applicare

Sono esclusi dalle misure della legge regionale gli edifici che al momento della
presentazione della richiesta del permesso di costruire risultano:

  • realizzati in assenza o difformità del titolo abilitativo
  • senza accatastamento
  • si trovano all’interno di centri storici o in zone ad essi assimilabili, ad eccezione degli
    immobili realizzati o ristrutturati negli ultimi cinquanta anni non rientranti in altri casi di
    esclusione
  • definiti di valore storico, culturale e architettonico ai sensi del d.lgs 42/2004, Codice dei
    Beni Culturali e del Paesaggio
  • ricadenti in aree di inedificabilità assoluta
  • collocati in parchi nazionali o riserve naturali
  • ricadenti in aree dichiarate a pericolosità idraulica, geomorfologica o vulcanica.
foto autore
Elena Liziero

Articoli correlati

Vuoi saperne di più su come funziona il bonus fiscale del 50%?

Ristrutturare il sottotetto costa la metà, grazie alla detrazione IRPEF del 50%. Nella “Guida al bonus fiscale del 50%” troverai tutto quello che c’è da sapere sull’incentivo per gli interventi di ristrutturazione.

Scarica la Guida Cerchi il supporto di un professionista? Contatta un progettista del Club VELUX

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Realizzazione

Il recupero di una casa antica con mansarda

La sovrapposizione di epoche storiche e stili architettonici diversi caratterizza questa affascinante casa su più livelli e con una luminosa mansarda.

Club progettisti VELUX

E' arrivato il momento di ristrutturare il sottotetto? Trasformalo in una luminosa mansarda. Affidati all'esperienza del Club Progettisti VELUX.

Trova un progettista Sei un progettista? Scopri i vantaggi del Club VELUX