Un cohousing ecologico in Francia

Un'abitazione per tre famiglie con degli spazi condivisi, costruita in modo ecologico, con particolare attenzione all'architettura del luogo.

Tre amici, che hanno studiato insieme architettura in Bretagna, hanno deciso di costruire insieme una casa per le loro famiglie.

Hanno comprato tre appezzamenti adiacenti alla periferia della cittadina di Erdeven, per costruire tre case unifamiliari, e hanno creato un nuovo tipo di alloggio.

esterno con serre

La casa è composta da quattro unità che ospitano tre appartamenti, uno spazio condiviso e un’area ufficio e sono separate da serre soleggiate. Gli abitanti condividono una lavanderia, uno spazio di lavoro, un orto e un parcheggio, mentre le serre, gli appartamenti e i giardini sono privati.

Ho sempre voluto vivere vicino all'oceano, in campagna: altri hanno seguito il mio sogno e abbiamo realizzato insieme qualcosa di completamente nuovo. Abbiamo chiamato la casa "Les Pieds Verts", che significa "piedi verdi".

Benjamin Jardel, architetto e comproprietario della casa

Il progetto doveva essere innovativo sotto tutti gli aspetti, a partire dal progetto.

Rispettoso dell’ambiente, a basse emissioni di carbonio, costruito solo con materiali locali e con l’aiuto dei futuri abitanti, “Les Pieds Vertes” è una dichiarazione contro le innumerevoli case unifamiliari di nuova costruzione.

accesso mansarda

La costruzione della casa ha richiesto molto sforzo durante la fase di pianificazione, poiché le normative nelle zone di protezione del paesaggio impongono regole severe sui volumi e sui materiali delle case di nuova costruzione.

esterno

Fortunatamente gli architetti hanno convinto le autorità che tegole di legno e tetti verdi si integrano con il paesaggio e hanno incluso pareti bianche e liste di tetti in ceramica tipiche della regione.

mansarda

La costruzione del secondo piano, limitata dall’altezza del volume e dall’angolo obbligatorio del tetto di 45 gradi, è stata possibile solo grazie alle finestre per tetti.

Durante il processo di progettazione eravamo consapevoli della giusta intensità della luce del giorno in ogni stanza. Il sole inonda i salotti, mentre le finestre VELUX garantiscono un'adeguata quantità di luce diurna nelle camere da letto.
Benjamin Jardel, architetto e comproprietario della casa

Connessione con l’esterno

Gli appartamenti combinano i vantaggi della tradizione e dell’innovazione: pareti in gesso semplice e materiali naturali per pavimenti, come legno o linoleum, lasciano agli abitanti spazio per esprimere la propria personalità.

cucina piano terra

Gli appartamenti dispongono di ampie aree giorno al piano terra, mentre le camere da letto e i bagni si trovano in mansarda, illuminati attraverso una fila di finestre VELUX situate su entrambi i lati del tetto.

cameretta con finestre per tetti

Giardini recintati, serre, spazi comuni e aree giochi sotto il tetto offrono uno spazio sicuro, sano e stimolante per i bambini. Grandi aperture verso i giardini e le serre collegano l’interno all’esterno.

interno esterno

Le case rurali tradizionali proteggevano i loro abitanti dalle condizioni meteorologiche, isolandoli anche visivamente dal paesaggio: qui la protezione va di pari passo con stanze luminose con grandi finestre, in una moderna versione della vita in campagna.

Clima sano

La luce solare è la principale fonte di riscaldamento. La casa è divisa da tre serre che immagazzinano calore dalla radiazione solare grazie all’isolamento ad alte prestazioni e ai materiali ad alta inerzia.

bagno con finestra

Un doppio sistema di ventilazione con recupero di calore e uno spesso strato isolante assicurano un clima interno ottimale.

Riciclare o utilizzare risorse biodegradabili è una regola in tutta la casa: paglia e canapa sono state utilizzate per l’isolamento, l’acqua piovana raccolta irriga le serre, le tegole di legno della facciata non sono state trattate.

salotto

La casa non ha riscaldamento tradizionale: al suo posto ogni unità ha una stufa a gas o una parete riscaldante fatta di terra speronata. Le finestre VELUX forniscono ventilazione naturale nelle giornate estive.

Fotografo: Antoine Mercusot/Fanch Galivel

Architetto: j+e architectes

foto autore
Stefania Girelli

Articoli correlati

Vuoi saperne di più su come trasformare il tuo sottotetto in una luminosa mansarda?

Gli interventi più comuni, i professionisti da coinvolgere, i requisiti di legge, i bonus fiscali, l’importanza dell’illuminazione naturale. Nella Guida “Da sottotetto a mansarda” trovi le indicazioni per ristrutturare e dare più valore alla tua casa.

Scarica la Guida Cerchi il supporto di un professionista? Contatta un progettista del Club VELUX

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Realizzazione

Un cohousing nel sottotetto

La ristrutturazione di un edifico antico ha permesso la creazione di tanti appartamenti e di alcuni spazi condivisi concepiti per i momenti in comune

Club progettisti VELUX

E' arrivato il momento di ristrutturare il sottotetto? Trasformalo in una luminosa mansarda. Affidati all'esperienza del Club Progettisti VELUX.

Trova un progettista Sei un progettista? Scopri i vantaggi del Club VELUX