Come realizzare un soppalco in muratura

Ecco quali sono i vantaggi, le normative e i suggerimenti per creare un soppalco in muratura a regola d'arte.

Realizzare un soppalco in casa (ove le altezze del soffitto lo consentano) è un modo per creare una nuova stanza e aumentare lo spazio, il valore e prestigio del tuo immobile. In questo post approfondiamo la realizzazione del soppalco in muratura.

Quali sono i vantaggi di un soppalco in muratura

Questo tipo di soppalco è decisamente il più stabile tra le diverse alternative di materiali (legno, vetro, acciaio) e, rispetto agli altri, è esente da vibrazioni e scricchiolii. Il soppalco in muratura può accogliere qualsiasi tipo di ambiente: puoi usarlo come bagno, cameretta o cucina perché può sostenere un peso maggiore e può accogliere un impianto elettrico o idraulico.

Caratteristiche del soppalco in muratura

Il soppalco in muratura, essendo molto pesante, necessita di una maggiore modifica strutturale del locale rispetto ad altri materiali. Per questo motivo, spesso servono anche verifiche molto dettagliate della casa prima di poter iniziare i lavori (come sempre, il consiglio è di affidarsi a dei tecnici esperti per una buona riuscita del progetto).

Altra caratteristica di questo tipo di soppalco è il fatto di avere un certo spessore, quindi non è adatto se l’altezza complessiva del locale è inferiore ai 440 cm perché non permetterebbe di rispettare l’altezza minima del soppalco dal pavimento e dal soffitto.
soppalco

Normative sul soppalco in muratura

Per quanto riguarda la luce naturale nel soppalco, il riferimento normativo a livello nazionale è stabilito dal Decreto Ministeriale del 5 luglio 1975: l’ampiezza delle finestre deve essere proporzionata in maniera tale da garantire un valore medio di luce diurna che non sia inferiore al 2%, e in ogni caso che la superficie delle finestre non dovrà essere inferiore a 1/8 di quella del pavimento.

Un soppalco deve avere un rapporto aeroilluminante non inferiore a 1/8 (norma nazionale), ma devi verificare se vi sono variazioni nella Legge Regionale sui sottotetti e/o in leggi locali sulla luminosità naturale richiesta.

Il soppalco costituisce un incremento di superficie utile e quindi richiede la disponibilità di volumetria e un Permesso di costruire, a meno che la sua profondità sia al massimo di 180 cm (in questo caso basta una semplice SCIA).

Per quanto riguarda l’abitabilità, tra le superfici del soppalco e quelle del pavimento e del soffitto del locale (sopra e sotto il soppalco) deve esserci un’altezza minima di 2,10 m: il soppalco può avere al massimo una superficie di 1/3 rispetto all’ambiente in cui si trova.

Se l’altezza, sopra e sotto, raggiunge almeno 2,20 m, la superficie del soppalco può essere pari alla metà di quella del locale. In entrambi i casi va verificata la disponibilità volumetrica o contenuta la profondità entro i 180 cm. Un lato del soppalco deve essere completamente aperto e la balaustra deve essere alta almeno 110 cm.
Se il soppalco ha un’altezza inferiore a 210 cm, non ha le caratteristiche normative per la permanenza di persone e può essere usato solo come ripostiglio.

Consigli su come realizzare soppalco in muratura

Il soppalco in muratura è adatto per ambienti molto alti perché la piattaforma è piuttosto spessa.

Per la struttura del soppalco in muratura si possono usare varie tecniche. Va costruita con travi prefabbricate in cemento armato oppure con travi in calcestruzzo gettate in opera, ancorandosi alle strutture esistenti. Se i muri non sono hanno una adeguata portanza, bisognerà sorreggere il soppalco anche dal pavimento poggiandolo su pilastri verticali o colonne. Ovviamente il soppalco va progettato tenendo conto della struttura esistente, con il supporto di progettisti esperti.

foto autore
Elena Liziero

Articoli correlati

Vuoi saperne di più su come progettare una mansarda accogliente e funzionale?

Quali sono i requisiti normativi, come sfruttare la luce naturale e zenitale, come migliorare il comfort in mansarda. Nella guida “Progettare una mansarda” troverai tutto quello che c’è da sapere per dare più valore all’ultimo piano.

Scarica la Guida Cerchi il supporto di un professionista?  Contatta un progettista del Club VELUX

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Realizzazione

7 mansarde a doppia altezza con soppalco a cui ispirarsi

7 progetti che sfruttano la doppia altezza con un soppalco dove creare un ambiente illuminato da finestre per tetti, così da utilizzare al meglio lo spazio verticale.

Club progettisti VELUX

E' arrivato il momento di ristrutturare il sottotetto? Trasformalo in una luminosa mansarda. Affidati all'esperienza del Club Progettisti VELUX.

Trova un progettista Sei un progettista? Scopri i vantaggi del Club VELUX