Come ventilare efficacemente il bagno e la lavanderia

Il bagno e la lavanderia sono tra gli ambienti più umidi della casa e vanno arieggiati spesso per evitare che si formi la muffa.

Il bagno e la lavanderia sono le due stanze di casa dove c’è una produzione maggiore di vapore e di umidità, per le docce e per il lavaggio e l’asciugatura del bucato.

Arieggiare adeguatamente questi due ambienti ti permette di migliorare il clima interno, evitando che si crei condensa e che si formi la muffa sulle pareti.

Ventilare il bagno per un buon clima interno

Per migliorare il clima interno del bagno, assicurati che la temperatura sia compresa tra 20° e 23° C e che l’umidità sia compresa tra il 50 e un massimo del 70%.

Se l’aria interna è troppo umida si deposita su finestre e pareti e porta a muffe dannose. La presenza di condensa sulla finestra del tetto è un segnale che l’umidità nel bagno è troppo alta.

bagno con finestra

Per evitare la formazione di muffe a causa dell’elevata umidità dell’aria interna, è necessario ventilare adeguatamente il bagno. Idealmente andrebbe ventilato tre volte al giorno e dopo ogni bagno e doccia. Allo stesso modo la lavanderia andrebbe ventilata ogni volta che fai il bucato, accendi l’asciugatrice o stendi i panni all’interno.

In questo modo assicuri continuamente aria fresca in questi due locali e previeni anche i cattivi odori.

Il miglior modo per arieggiare il bagno

Il miglior metodo per ventilare è la cosiddetta ventilazione a raffica. Per fare ciò lascia la finestra del bagno spalancata per un breve periodo (circa 10-15 minuti) con la porta del bagno chiusa per garantire un ricambio d’aria nella stanza.

bagno principale
Il bagno luminoso

Questo metodo è il modo più efficace per evitare di raffreddare il bagno, visto il breve tempo di ventilazione. Dopo che la maggior parte dell’umidità è uscita dalla stanza apri la porta del bagno o della lavanderia e le altre finestre dell’appartamento, in modo da accelerare il ricambio d’aria in tutta la casa.

Ventilare correttamente in inverno

Per prevenire la formazione di muffe, è importante ventilare adeguatamente il bagno e la lavanderia anche in inverno. Più è fredda la temperatura esterna, più brevi dovrebbero essere i tempi di ventilazione.

Per evitare che la stanza si raffreddi durante la stagione fredda, è opportuno quindi limitare la ventilazione del bagno a 5-7 minuti alla volta; assicurati che i termosifoni siano spenti in modo da non sprecare energia.

lavanderia

La ventilazione è utile anche quando piove, in quanto l’aria esterna è più secca dell’aria interna.

Con le finestre per tetti puoi sfruttare l’aletta di ventilazione, che ti permette di ricambiare l’aria di una stanza senza aprire le finestre, ma non lasciarla sempre aperta: raffredda inutilmente i muri amplificando la formazione di condensa e disperdendo calore.

Quando si rinnova un bagno, non si dovrebbe pensare solo a sostituire le piastrelle, la doccia e gli accessori, ma anche a finestre nuove e adeguate.

Finestre per tetti per un buon ricambio d’aria

Nei bagno in mansarda vi è un maggior rischio di muffa, perché si riscaldano di più in estate e sono spesso più freddi delle altre stanze in inverno.

Le finestre per tetti a bilico sono ideali per la ventilazione di un bagno o di una lavanderia nel sottotetto. Grazie all’angolo di apertura la circolazione dell’aria è particolarmente efficace.

E c’è una buona ragione per questo: attraverso l’effetto camino l’aria calda sale e viene aspirata attraverso l’apertura della finestra superiore. Nel frattempo, l’aria fresca entra nel bagno attraverso la parte inferiore della finestra.

ventilazione bagno

Le finestre VELUX INTEGRA con VELUX ACTIVE sono una soluzione per una ventilazione intelligente del bagno. Grazie ai sensori che rilevano l’umidità (oltre alla temperatura e la CO2), si aprono automaticamente quando necessario, fanno uscire l’aria umida e si richiudono per mantenere il clima interno ideale.

In bagno, in lavanderia e in tutti gli ambienti umidi scegli le finestre per tetti in legno rivestito in poliuretano che sono perfette per evitare che la condensa intacchi il legno e non hanno bisogno di manutenzione.

foto autore
Stefania Girelli

Articoli correlati

Vuoi saperne di più su come progettare una mansarda accogliente e funzionale?

Quali sono i requisiti normativi, come sfruttare la luce naturale e zenitale, come migliorare il comfort in mansarda. Nella guida “Progettare una mansarda” troverai tutto quello che c’è da sapere per dare più valore all’ultimo piano.

Scarica la Guida Cerchi il supporto di un professionista?  Contatta un progettista del Club VELUX

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Realizzazione

5 case con bagno grande in mansarda da copiare

5 progetti con un bagno grande in mansarda illuminato da finestre per tetti, dove rilassarsi in vasca o in sauna.

Club progettisti VELUX

E' arrivato il momento di ristrutturare il sottotetto? Trasformalo in una luminosa mansarda. Affidati all'esperienza del Club Progettisti VELUX.

Trova un progettista Sei un progettista? Scopri i vantaggi del Club VELUX