Condensa sulle finestre: come evitarla e cosa fare quando compare

Eliminare la condensa con una buona ventilazione è il modo migliore per evitare la formazione di muffa e migliorare il clima interno della stanza.

In inverno al mattino, soprattutto dopo una notte fredda, noti che si forma della condensa sulla finestra per tetti?

Ciò non significa che le tue finestre abbiano dei difetti, anzi, al contrario, sono molto ben isolate, ma devi fare qualcosa perché la condensa può provocare la comparsa di muffa sui muri della stanza.

Come si forma la condensa

La condensa si forma quando l’aria umida e calda incontra una superficie più fredda. L’aria si raffredda e non riesce più a trattenere l’umidità, che si raccoglie sulle superfici fredde e lisce come finestre o specchi.

In linea di principio, questo fenomeno è abbastanza normale, ma si verifica molto più frequentemente rispetto al passato.

Il motivo è semplice: le case e le finestre sono generalmente molto meglio isolate di una volta. Le case più vecchie tendono ad avere degli spifferi che fanno passare l’aria, mentre nei nuovi edifici o nelle abitazioni ristrutturate questo non accade. Le case moderne hanno bisogno di meno riscaldamento e hanno un miglior bilancio energetico ma questo influisce sul clima interno.

Quando tutto è perfettamente isolato e l’aria non può più circolare tra l’esterno e l’interno, si forma della condensa sui vetri. Maggiore è la differenza di temperatura tra interno ed esterno, maggiore è la formazione di condensa. Questo effetto si verifica spesso in inverno o dopo aver utilizzato l’acqua calda in bagno o in cucina.

Le finestre per tetti, per la loro posizione in alto, sul tetto, sono quelle che raccolgono più condensa quando l'aria calda e umida sale.

Eliminare la condensa prima che diventi muffa

La condensa in sé non è dannosa per la salute, ma può portare a problemi per la salute, in particolare quando si forma della muffa nelle stanze. L’aria è troppo umida consente alle spore di muffa di moltiplicarsi sui telai in legno, sul silicone e successivamente sui muri umidi.

condensa

Per evitare di arrivare ad avere muffa sulle pareti, rimuovi la condensa presente sulle finestre e, se trovi piccole tracce di muffa già esistenti, eliminale subito con un detergente per muffe.

Come evitare la condensa sulle finestre

Il modo migliore per evitare la condensa è quello di ventilare regolarmente tutte le stanze, aprendo completamente le finestre.

Aprire le finestre a vasistas non ha lo stesso effetto: tenerle così per tutto il giorno in inverno non aiuta ad avere un clima interno sano, ma, al contrario, raffredda solo le stanze.

In inverno è sconsigliato tenere l’aletta di ventilazione delle finestre VELUX sempre aperta, proprio per evitare la formazione di condensa e il congelamento degli elementi in lamiera.

ventilazione bagno

Per eliminare l’umidità devi ventilare completamente la casa tre o quattro volte al giorno, aprendo più finestre contemporaneamente. Cinque minuti sono sufficienti per sostituire la vecchia aria viziata senza abbassare la temperatura delle stanze.

Con le finestre per tetti, grazie all’effetto camino, è semplice: ti basta aprire una finestra sul tetto per far uscire l’aria calda e umida e una finestra posta più in basso per far entrare l’aria fresca e secca.

Anche la temperatura interna è determinante per evitare la condensa sulle finestre. La temperatura ideale è di 21° C, con un’umidità compresa tra il 40 e il 50%. Per garantire queste condizioni, utilizza delle finestre per tetti con un buon isolamento termico.

Per aumentare ulteriormente l’isolamento termico e mantenere la temperatura costante puoi aggiungere alle finestre delle tapparelle o o delle tende oscuranti plissettate.

Finestre intelligenti per evitare la condensa

Gli studi dimostrano che oltre il 60% delle persone non ventilano abbastanza spesso.

Fortunatamente esistono tecnologie e finestre intelligenti che possono semplificarti la vita: una casa ben isolata dovrebbe anche avere finestre che si aprono quando è necessario.

cucina con active

Le finestre VELUX INTEGRA con il sistema VELUX ACTIVE ha dei sensori che, oltre a temperatura e CO2, misurano l’umidità nell’aria, in modo da aprirle automaticamente quando necessario, per evitare la formazione di condensa.


Scopri come funziona VELUX ACTIVE per migliorare il clima interno della tua stanza


Alcuni semplici consigli per ridurre al minimo la possibilità di muffa:

  • Rimuovi sempre l’eventuale condensa già presente sulle finestre. Le finestre asciutte sono meno suscettibili alla muffa.
  • Quando cucini o fai la doccia, chiudi le porte in modo che l’umidità non si diffonda in tutto l’appartamento.
  • Se possibile, non asciugare il bucato in soggiorno o nelle camere.
  • Cura la manutenzione delle finestre per tetti per prevenire la proliferazione della muffa.
foto autore
Stefania Girelli

Articoli correlati

Vuoi saperne di più su come progettare una mansarda accogliente e funzionale?

Quali sono i requisiti normativi, come sfruttare la luce naturale e zenitale, come migliorare il comfort in mansarda. Nella guida “Progettare una mansarda” troverai tutto quello che c’è da sapere per dare più valore all’ultimo piano.

Scarica la Guida Cerchi il supporto di un professionista?  Contatta un progettista del Club VELUX

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Realizzazione

Una casa efficiente con vista sul lago

Grazie a un’attenta progettazione degli spazi e degli impianti, i progettisti hanno realizzato una casa in classe A, che oltre ad essere efficiente è luminosa e raffinata.

Club progettisti VELUX

E' arrivato il momento di ristrutturare il sottotetto? Trasformalo in una luminosa mansarda. Affidati all'esperienza del Club Progettisti VELUX.

Trova un progettista Sei un progettista? Scopri i vantaggi del Club VELUX