Detrazioni fiscali per il recupero del sottotetto: novità 2020

Buone notizie se vuoi recuperare un sottotetto: sono prorogati fino al 31 dicembre 2020 gli incentivi fiscali del 50% per la ristrutturazione e l'Ecobonus con detrazioni fino al 65%.

Hai bisogno di nuovo spazio o vuoi semplicemente dare più valore alla tua casa? La soluzione ideale è recuperare il sottotetto. Ristrutturando il sottotetto, infatti, avrai a disposizione nuove stanze e non avrai bisogno di traslocare in una casa più grande.
Grazie agli incentivi fiscali, inoltre, puoi recuperare almeno la metà dell’investimento. Ecco quali sono gli incentivi fiscali previsti.

Detrazioni al 50% per la ristrutturazione del sottotetto

Fino al 31 dicembre 2020, grazie alla proroga prevista dalla Legge di Bilancio, è ancora in vigore la detrazione del 50% per la ristrutturazione degli edifici.

In cosa consiste la detrazione del 50%

L’agevolazione consiste in una detrazione dall’imposta lorda IRPEF pari al 50% delle spese per gli interventi di ristrutturazione di edifici residenziali (quindi anche il tuo sottotetto). I lavori devono essere svolti entro il 31 dicembre 2020. Il limite massimo di spesa detraibile è di 96.000, l’incentivo viene poi erogato sotto forma di sconto Irpef in 10 rate annuali dello stesso importo.

Ad esempio: se per ristrutturare la mansarda spendi 80 mila euro, la detrazione IRPEF sarà sul 50% della spesa, quindi su 40 mila euro che verranno divisi in rate di 4 mila euro per 10 anni.

I lavori che si possono detrarre sono:

  • interventi di manutenzione straordinaria per le opere di restauro e risanamento conservativo e per i lavori di ristrutturazione edilizia effettuati  sulle singole unità immobiliari residenziali di qualsiasi categoria catastale, anche rurali e sulle loro pertinenze
  • interventi di manutenzione ordinaria, manutenzione straordinaria, restauro e risanamento conservativo, ristrutturazione edilizia effettuati su tutte le parti comuni degli edifici residenziali.

Tra i lavori che rientrano nel Bonus ristrutturazione c’è anche il recupero dei sottotetti a fini abitativi, in quanto si tratta di interventi di “restauro e risanamento conservativo e/o ristrutturazione” previsti dalla Legge.

Se abiti in un condominio nel quale si decide ad esempio di ricavare nel sottotetto condominiale dei lucernari per accedere alle linee vita del tetto, anche questo tipo di lavoro rientra nel Bonus ristrutturazione al 50%.

Tra le altre spese ammesse alla detrazione IRPEF al 50% ci sono anche quelle per la progettazione e le altre prestazioni professionali  legate al restauro.

Se recuperi il sottotetto, puoi usufruire del Bonus ristrutturazione al 50% e del Bonus mobili. Solo se il locale era già riscaldato, puoi usufruire anche dell'Ecobonus.

camera con finestre

Bonus mobili

I vantaggi fiscali se recuperi un sottotetto non finiscono qui. Nel 2020 verrà prorogato anche il Bonus mobili, che ti consente di recuperare metà delle spese per l’arredo della tua nuova mansarda. Il bonus del 50% è infatti applicabile anche per l’acquisto di mobili ed elettrodomestici in classe A+ (classe A solo per i forni), ma solo se servono per arredare l’immobile oggetto dei lavori di recupero edilizio. La spesa massima per il Bonus mobili è di 10 mila euro, il 50% della quale ti verrà restituita sotto forma di sconto Irpef in 10 rate annuale di pari importo.

Ecobonus e recupero dei sottotetti

Se vuoi recuperare il sottotetto di casa puoi fruire di un’altra detrazione fiscale, l’Ecobonus per lavori di risparmio energetico, prorogato fino al 31 dicembre 2020.

Rispetto al Bonus ristrutturazione, l’Ecobonus non è sempre applicabile per i lavori di recupero di un sottotetto.

Condizione fondamentale per usufruire di questo bonus è che la parte dell’immobile su cui fai i lavori deve essere già dotata di impianto di riscaldamento: devono essere già presenti termosifoni, tubi di distribuzione, ecc. Caratteristica un po’ difficile da trovare in molto sottotetti che vengono spesso usati solo come magazzino o deposito.

Nel caso il tuo sottotetto sia già dotato di impianto di riscaldamento, puoi richiedere l’Ecobonus al 65% per questi lavori:

  • la sostituzione di caldaie a condensazione ad alta efficienza
  • acquisto di collettori solari per la produzione di acqua calda
  • sistemi di building automation
  • interventi di coibentazione (ad es. isolamento del tetto o delle pareti).

L’Ecobonus è al 50% per:

  • acquisto e posa in opera di finestre comprensive di infissi e di schermature solari
  • sostituzione di impianti di climatizzazione invernale con impianti dotati di caldaie a condensazione con efficienza almeno pari alla classe A
  • acquisto e posa in opera di impianti di climatizzazione invernale dotati di generatori di calore alimentati da biomasse combustibili.

Per questi lavori la percentuale di detrazione dell’Ecobonus è al 50%, la stessa di quella prevista per il Bonus ristrutturazione. Sfruttare al meglio i due bonus fiscali, con l’aiuto di un progettista esperto, ti permette per esempio di abbinare i benifici previsti: se per il recupero del sottotetto spendi più dei 96 mila euro detraibili per il restauro, la cifra eccedente puoi detrarla come Ecobonus, a patto naturalmente che i lavori rientrino nei parametri previsti dalla Legge.

Si attende per fine anno l’approvazione definitiva della Legge di Bilancio 2020, in fase di discussione parlamentare non si esclude qualche modifica alle ormai consolidate detrazioni fiscali sui lavori in casa.

foto autore
Elena Liziero

Articoli correlati

Vuoi saperne di più su come funziona il bonus fiscale del 50%?

Ristrutturare il sottotetto costa la metà, grazie alla detrazione IRPEF del 50%. Nella “Guida al bonus fiscale del 50%” troverai tutto quello che c’è da sapere sull’incentivo per gli interventi di ristrutturazione.

Scarica la Guida Cerchi il supporto di un professionista? Contatta un progettista del Club VELUX

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Realizzazione

La ristrutturazione di una mansarda luminosa per un single

Nella ristrutturazione sono stati privilegiati gli spazi liberi e ampi, che si coniugano perfettamente con la ricerca di luce naturale e le caratteristiche insolite di questa mansarda.

Club progettisti VELUX

E' arrivato il momento di ristrutturare il sottotetto? Trasformalo in una luminosa mansarda. Affidati all'esperienza del Club Progettisti VELUX.

Trova un progettista Sei un progettista? Scopri i vantaggi del Club VELUX