foto autore
Elena Liziero

Boom di ristrutturazioni, nel 2019 ancora attivi gli incentivi

Anche nel 2019 sono stati confermati gli incentivi sui lavori in casa, grazie all'enorme successo riscosso finora: oltre la metà delle abitazioni italiane ha usufruito delle detrazioni fiscali.

Il successo degli incentivi lo decretano questi numeri: oltre il 57% delle case italiane ha utilizzato le detrazioni fiscali per le ristrutturazioni e la riqualificazione energetica e questi lavori hanno creato oltre 2 milioni di posti di lavoro.

Sono gli incoraggianti dati di uno studio della Camera dei Deputati, predisposto in collaborazione con il Cresme, sull’impatto delle detrazioni fiscali per il patrimonio edilizio esistente.

Dalle stime elaborate dal Cresme emerge che gli incentivi fiscali per il recupero edilizio e per la riqualificazione energetica hanno interessato, dal 1998 al 2018, ben 17,8 milioni di interventi.

In ormai 20 anni di incentivi fiscali sono stati erogati  investimenti pari a 292,7 miliardi di euro.

Le previsioni per il 2018, calcolate in base alle richieste dei primi otto mesi dell’anno, indicano un volume di spesa complessivo superiore al 2017, con 28.587 milioni di euro.

Nonostante la crisi, gli incentivi sulla casa nel 2016-17 hanno registrato un +85% rispetto al 2010-11, confermandosi uno strumento utile per l'economia e per i cittadini.

L’analisi si è basata sui dati regionali degli importi relativi ai lavori portati in detrazione nelle dichiarazioni dei redditi.

In base a questi dati si conferma un maggiore utilizzo degli incentivi nelle regioni del Nord e del Centro Italia rispetto a quelle del Mezzogiorno. L’aumento della richiesta di incentivi, però, è più elevato nel Mezzogiorno (con tassi di crescita del 117% al Sud e del 126% nelle Isole) dove il totale delle detrazioni nel biennio rappresenta nell’insieme solo il 13,9% dei 12,4 miliardi di euro totali.

Secondo lo studio, gli incentivi fiscali hanno avuto un grande impatto positivo sull’occupazione: nel 2018 le stime parlano di 426.745 occupati.

I 202,4 miliardi di euro attivati dagli incentivi nel periodo 2011-2017 hanno creato oltre 2 milioni di occupati diretti nel settore del recupero edilizio e della riqualificazione energetica e 1 milione di occupati indiretti nelle industrie e nei servizi collegati.

Forti del successo degli anni precedenti, nel 2019 verranno rinnovati alle stesse condizioni del 2018 sia gli incentivi per la riqualificazione energetica degli edifici, sia le detrazioni per la ristrutturazione, oltre ad altre detrazioni legate alla casa come il bonus mobili e il bonus verde.

 

 

Vuoi saperne di più su come funziona il bonus fiscale del 50%?

Ristrutturare il sottotetto costa la metà, grazie alla detrazione IRPEF del 50%. Nella “Guida al bonus fiscale del 50%” troverai tutto quello che c’è da sapere sull’incentivo per gli interventi di ristrutturazione.

Scarica la Guida Cerchi il supporto di un professionista? Contatta un progettista del Club VELUX
Realizzazione

Il recupero di un vecchio capannone industriale

Grazie all'uso della luce e all'abbondanza del bianco un vecchio capannone industriale è stato ristrutturato e convertito in uno studio d'arte e pittura.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Le guide di Mansarda

Scopri tutti i vantaggi del vivere in mansarda