Fattore medio di Luce Diurna: normativa

La luce naturale in casa garantisce benessere, luminosità e ricambio d'aria. Norme a livello nazionale e regionale stabiliscono il Fattore medio di Luce Diurna (FmLD) e il Rapporto Aeroilluminante (RAI), in sostanza la quantità minima di luce richiesta per rendere abitabile un edificio o una mansarda. Ecco le norme.

La luce naturale è fonte di benessere, e ce ne accorgiamo soprattutto in primavera, quando le ore di sole iniziano vistosamente ad aumentare rispetto alle buie giornate invernali. Per quanto riguarda la luce dentro in casa, la Legge italiana (art. 5 del DM 05/07/1975) stabilisce che “tutti i locali degli alloggi (tranne vani scala, ripostigli, ecc.) devono fruire di luce naturale diretta adeguata alla destinazione d’uso. L’ampiezza delle finestre deve essere proporzionata in modo da assicurare un valore del Fattore medio di Luce Diurna (FmLD) non inferiore al 2% e comunque la superficie apribile non dovrà essere inferiore a 1/8 della superficie del pavimento”.

Cos’è il Fattore medio di Luce Diurna

La Legge del 1975, ancora in vigore, fa riferimento esplicito al Fattore medio di Luce Diurna (FmLD) che definisce come “il rapporto, espresso in percentuale, tra l’illuminamento medio dell’ambiente e l’illuminamento che si ha nello stesso istante su una superficie orizzontale esterna esposta alla volta celeste con cielo coperto”. Questa grandezza è un requisito minimo obbligatorio di abitabilità e varia in funzione della destinazione d’uso degli immobili, viene calcolato da tecnici esperti attraverso appositi software. Per gli ambienti abitabili ad uso residenziale, la percentuale minima richiesta dalla norma è pari al 2%.

Il 2% è il FmDL minimo richiesto dalla legge, ma si ottengono condizioni ottimali di illuminazione superando il 4%.

Una ricerca del prof. Federico Butera del Politecnico di Milano ha dimostrato che viene considerato luminoso un ambiente con FmLD superiore al 4%. Se è il Fattore luminoso è inferiore, la stanza, anche se a norma, appare buia e otticamente sembra più piccola.

Cos’è il Rapporto Aeroilluminante

La normativa italiana stabilisce un Rapporto Aeroilluminante R.A.I come minino pari ad 1/8. Si tratta del dimensionamento delle finestre basato su un rapporto tra superfici calpestabili e superfici apribili.

Il Rapporto Aeroilluminate è stato in seguito normato in modo diverso dalle singole Regioni, all’interno delle normative per il recupero dei sottotetti. Ecco il RAI Regione per Regione:

Abruzzo1/8
Basilicata1/10
Calabria1/15
Campania1/8
Emilia-Romagna1/16
Friuli-Venezia Giulia1/10 sottotetti, 1/12 scantinati
Lazio1/16
Liguria1/16
Lombardia1/8
Marche1/10
Molise1/10
Piemonte1/8
Puglia1/8
Sardegna1/8
Sicilia1/8
Toscana1/16
Trentino-Alto AdigeVedi nota sotto*
Umbria1/16
Valle d’Aosta1/8
Veneto1/16

*Per quanto riguarda la Regione Trentino Alto Adige, la Provincia di Bolzano ha stabilito come Rapporto Aeroilluminante 1/15, mentre la Provincia di Trento non ha particolari leggi specifiche quindi si applica 1/8 come da norma nazionale.

Non sempre un R.A.I. di 1/8 corrisponde a un FmLD del 2%, in quanto può essere influenzato dalla posizione delle aperture o dalla presenza di ostacoli.

In fase di progetto è bene far verificare entrambi i parametri da un tecnico esperto.

foto autore
Elena Liziero

Articoli correlati

Vuoi saperne di più su come funziona il bonus fiscale del 50%?

Ristrutturare il sottotetto costa la metà, grazie alla detrazione IRPEF del 50%. Nella “Guida al bonus fiscale del 50%” troverai tutto quello che c’è da sapere sull’incentivo per gli interventi di ristrutturazione.

Scarica la Guida Cerchi il supporto di un professionista? Contatta un progettista del Club VELUX

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Realizzazione

La ristrutturazione di una casa immersa nella luce

I progettisti si sono occupati della riconversione di una vecchia falegnameria in una casa per 7 persone.

Club progettisti VELUX

E' arrivato il momento di ristrutturare il sottotetto? Trasformalo in una luminosa mansarda. Affidati all'esperienza del Club Progettisti VELUX.

Trova un progettista Sei un progettista? Scopri i vantaggi del Club VELUX