foto autore
Elena Liziero

Incentivi per sostituire i tetti in amianto

Vuoi sostituire il tetto in amianto del vecchio casolare di famiglia? Puoi usufruire dell'incentivo del 50% anche solo con la bonifica del tetto, senza i lavori di ristrutturazione. Con l'occasione, ovviamente, potresti approfittare per recuperare l'intero sottotetto e creare una accogliente e vivibile mansarda.

L’Agenzia delle Entrate ha chiarito ufficialmente che sono detraibili al 50% tutte le spese sostenute per la bonifica da amianto su edifici residenziali, indipendentemente dal fatto che si realizzi un intervento edilizio.

L’Agenzia ha spiegato che le detrazioni del 50% sulle spese per gli interventi di restauro e recupero del patrimonio edilizio residenziale (i cosiddetti incentivi per la ristrutturazione) spettano anche per i lavori di bonifica dall’amianto.

La detrazione della bonifica, quindi, spetta a prescindere dalla realizzazione o meno di  lavori di recupero del patrimonio edilizio.

Altra buona notizia, specificata dall'Agenzia delle Entrate, è che il bonus del 50% riguarda anche il trasporto dell’amianto in discarica da parte di aziende specializzate.

Come in tutti i lavori di restauro che rientrano nelle detrazioni, anche nel caso di bonifica dall’amianto è prevista una detrazione del 50% delle spese, con un limite massimo complessivo (per tutti i lavori di ristrutturazione) di 96.000 euro per ciascuna unità immobiliare. La detrazione è ripartita in 10 quote annuali di pari importo.

Per ottenere la detrazione è necessario indicare nella dichiarazione dei redditi i dati catastali identificativi dell’immobile e i devono essere effettuati dei pagamenti con bonifico bancario o postale “parlante” cioè con dichiarati i motivi della spesa detraibile.

esterno con pannelli

Altra buona notizia per il 2019. Ulteriori incentivi sono previsti per il prossimo anno per chi sostituirà l’amianto con impianti fotovoltaici. Il Governo ha annunciato l’intenzione di aumentare il budget da stanziare per lo sviluppo di nuovi impianti di energia rinnovabile a € 900 milioni entro il 2020. Si tratta di nuovi incentivi che verranno stabiliti in un prossimo decreto e sosterranno l’installazione di 6 GWp di nuovi impianti (principalmente fotovoltaici) con l’obiettivo di aggiungere almeno 10 TWh all’anno di elettricità rinnovabile, da mettere in rete entro il 2020.

Un totale di 700 MW di nuova installazione fotovoltaica sarà riservato proprio per la sostituzione dei tetti in amianto, con un incentivo in più di 12 € ogni MWh. Il decreto con i dettagli più specifici dovrebbe essere pubblicato nella Gazzetta ufficiale a breve, entro la fine del 2018.

Vuoi saperne di più su come funziona il bonus fiscale del 50%?

Ristrutturare il sottotetto costa la metà, grazie alla detrazione IRPEF del 50%. Nella “Guida al bonus fiscale del 50%” troverai tutto quello che c’è da sapere sull’incentivo per gli interventi di ristrutturazione.

Scarica la Guida Cerchi il supporto di un professionista? Contatta un progettista del Club VELUX
Soggiorno
Realizzazione

La conversione di un vecchio sottotetto in una mansarda moderna

Una vecchia soffitta in cattive condizioni è stata trasformata in una mansarda open space, che segue la forma dei locali, con solo le pareti indispensabili, dove sono stati evidenziati gli elementi esistenti, come le travi del tetto e le finestre che illuminano ogni angolo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Le guide di Mansarda

Scopri tutti i vantaggi del vivere in mansarda