Sottotetto non riscaldato: bonus e incentivi 2021 per la ristrutturazione

In questo articolo spieghiamo gli incentivi che puoi utilizzare ristrutturando il tuo sottotetto. Essendo un locale non riscaldato, fino al 2020 era possibile usufruire solo del Bonus ristrutturazione al 50%, ma una novità importante include la ristrutturazione del tetto e del sottotetto non riscaldati anche per usufruire del super Ecobonus al 110%.


Hai un sottotetto non riscaldato e vuoi ristrutturarlo per ricavarne una accogliente, luminosa e confortevole mansarda? La novità è che, pur essendo un locale non riscaldato, puoi usufruire non solo del “classico” Bonus ristrutturazione al 50% ma, a determinate condizioni, anche del più generoso super Ecobonus al 110%.

cameretta con finestre

Super Ecobonus al 110% anche per sottotetto non riscaldato

Uno dei lavori maggiormente richiesti se vuoi recuperare un sottotetto, insieme alla creazione di finestre per tetti per raggiungere il giusto rapporto aeroilluminante richiesto per l’abitabilità, è il rifacimento del tetto con l’inserimento in copertura di materiali isolanti che permettano una buona coibentazione dal caldo e dal freddo.

Con il “vecchio” Ecobonus al 65%, la normativa non permetteva di incentivare tale intervento se sotto era presente una soffitta o un sottotetto non riscaldati: era incentivabile l’isolamento solo della superficie che separa gli ambienti caldi dell’unità immobiliare dal sottotetto freddo, non riscaldato.

Con la Legge di Bilancio 2021 (L. 30/12/2020 n. 178), in vigore dal 1/1/2021 sono state fatte alcune modifiche riguardanti il Superbonus 110%: è stata introdotta la possibilità di ottenere il Superbonus al 110% anche sull’isolamento termico del tetto in presenza di un sottotetto o soffitta non riscaldati.

Ecco l’emendamento che è stato approvato in sede di Legge di Bilancio 2021: “Gli interventi per la coibentazione del tetto rientrano nella disciplina agevolativa, senza limitare il concetto di superficie disperdente al solo locale sottotetto eventualmente esistente”.

Grazie a questo emendamento, rientrano nel super Ecobonus al 110% come lavori trainanti anche gli interventi di ristrutturazione delle falde del tetto con l’inserimento di materiali isolanti specifici per la coibentazione della copertura di sottotetti non riscaldati.

Ricordiamo che per ottenere il super Ecobonus devi fare almeno uno di questi lavori:

  • lavori di coibentazione dell’edificio che riguardino oltre il 25% dell’intonaco (come abbiamo visto, rientra tra i lavori detraibili non solo l’isolamento delle pareti ma anche quello del tetto, sia piano che inclinato)
  • interventi per la sostituzione degli impianti di climatizzazione invernale.

Per poter ottenere il Superbonus, il requisito fondamentale è il miglioramento di due classi energetiche della tua mansarda (o il raggiungimento della più alta possibile).

Se in contemporanea con i lavori di isolamento di oltre il 25% dell’intonaco e/o l’installazione di una nuova caldaia (lavori principali o trainanti per ottenere il Superbonus) ne fai anche altri che migliorano le prestazioni energetiche della tua mansarda, come ad esempio l’installazione di finestre per tetti e oscuranti, anche questi lavori verranno incentivati al 110%.

Il super Ecobonus ti viene poi restituito sotto forma di detrazione Irpef in 5 rate annuali di pari importo. Al posto della super detrazione fiscale è possibile richiedere la cessione del credito o lo sconto in fattura.
Qui puoi trovare un articolo di approfondimento sul super Ecobonus. 

Vuoi recuperare un sottotetto per farlo diventare una mansarda abitabile? Anche se non è riscaldato puoi ottenere il super Ecobonus 110% sui lavori di isolamento del tetto e sugli altri lavori di efficientamento energetico.

Recupero sottotetto e Bonus ristrutturazione

Se, per qualche motivo, i tuoi lavori non rientrano nel super Ecobonus (ad esempio vuoi solo sostituire le finestre per tetti, o l’isolamento del tetto non ricopre il 25% della superficie, ecc.) hai comunque la possibilità di usufruire dello sconto Irpef del 50% spalmato in 10 anni con il “classico” Bonus ristrutturazione.

Tra gli interventi agevolabili ci sono:
– la riparazione del tetto, modificando la posizione preesistente
– la sostituzione di apparecchi sanitari ubicati nel sottotetto, le innovazioni con caratteristiche diverse da quelle preesistenti
– le modifiche interne ed esterne con varie opere edilizie senza modificarne la destinazione d’uso
– la formazione di una unità immobiliare abitabile nel sottotetto mediante l’esecuzione di opere edilizie varie (se già comprese nel volume).

Per ogni dubbio su quale detrazione scegliere e sulle normative da seguire per rendere abitabile il tuo sottotetto, ti consigliamo di avvalerti di un professionista esperto.

Sostituisci le finestre per tetti VELUX e risparmia subito fino al 50% grazie allo sconto in fattura.

Porta nuova luce nel tuo sottotetto e approfitta degli incentivi fiscali. Fino al 31 dicembre.

Scopri come funziona
Sostituisci le finestre per tetti VELUX e risparmia subito fino al 50% grazie allo sconto in fattura. Scopri come funziona
foto autore
Elena Liziero

Articoli correlati

Vuoi saperne di più su come funziona il bonus fiscale del 50%?

Ristrutturare il sottotetto costa la metà, grazie alla detrazione IRPEF del 50%. Nella “Guida al bonus fiscale del 50%” troverai tutto quello che c’è da sapere sull’incentivo per gli interventi di ristrutturazione.

Scarica la Guida Cerchi il supporto di un professionista? Contatta un progettista del Club VELUX

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Realizzazione

8 camere da letto con vista sul cielo

8 progetti in cui il sottotetto è stato trasformato in una camera da letto luminosa e confortevole

Club progettisti VELUX

E' arrivato il momento di ristrutturare il sottotetto? Trasformalo in una luminosa mansarda. Affidati all'esperienza del Club Progettisti VELUX.

Trova un progettista Sei un progettista? Scopri i vantaggi del Club VELUX